EcocolorDoppler, così l'andrologo scopre le malattie del testicolo

Condividi
Tweet
 
Lunedì 07 Novembre 2011 00:00 Scritto da Daniele Gianfrilli
Stampa

Strumento importante per valutare la qualità dei testicoli e per diagnosticare molte malattie

Strumento importante per valutare la qualità dei testicoli e per diagnosticare molte malattie andrologiche

medici_andrologoL'ecografia testicolare è divenuta negli ultimi anni uno degli strumenti fondamentali per l'andrologo, nella diagnosi delle alterazione e delle malattie che possono colpire i genitali maschili. Il ruolo dell’ecografia è anzi primario. Con questa tecnica è possibile valutare in maniera approfondita e precisa i principali parametri di salute dei testicoli e delle strutture che sono all’interno della sacca scrotale. Con l’ecografia si visualizza proprio la struttura interna del testicolo e dell’epididimo, che è la struttura posta sopra il testicolo dove passano gli spermatozoi prodotti. Inoltre, si può stimare con precisione il volume dei testicoli, parametro importante per la fertilità. E, con l’aggiunta del color doppler è possibile analizzare anche la vascolarizzazione di queste strutture ed avere un quadro ancora più completo. Quindi l’ecocolordoppler testicolare è diventato uno degli accertamenti fondamentali che bisogna eseguire quando si va ad indagare lo stato di salute e la funzionalità dei testicoli e la fertilità maschile.

colordoppler_testicolareNell’infertilità di coppia, per esempio, potrebbe essere utile oltre allo spermiogramma e ai dosaggi ormonali, fare sempre quest’esame strumentale per andare a verificare l’eventuale presenza di alterazioni del testicolo o dell’epididimo e la presenza del varicocele. L’ecocolordoppler scrotale rappresenta infatti l’esame migliore per diagnosticare e stadiare un varicocele, cioè quelle vene varicose del testicolo spesso causa di peggioramento della qualità del liquido seminale e della fertilità.

L’ecografia svolge un ruolo fondamentale anche nella diagnosi del cancro ai testicoli, tumore che colpisce principalmente l’uomo in una fascia di età giovane (tra i 18 e i 40 anni) e che se scoperto e trattato in tempo può essere sconfitto in maniera quasi sempre completa e sicura, riuscendo a preservare anche la fertilità.

Ma l’ecocolordoppler testicolare è importante anche come semplice strumento di prevenzione e di monitoraggi dello sviluppo dei testicoli durante e al termine dell’adolescenza.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Tags:

Vedi anche