Il primo Congresso nazionale dell’ASSAI

Condividi
Tweet
 
Martedì 03 Dicembre 2013 14:10 Scritto da La redazione
Stampa

Si è svolto il 29 e 30 novembre con grande successo a Camogli il primo Congresso nazionale dell’ASSAI   Associazione andrologi italiani  che rappresenta una realtà innovativa nel panorama scientifico italiano. Infatti  attorno ai temi più attuali dell’andrologia moltissimi specialisti come ginecologi, urologi, endocrinologi, biologi, psicologi, sessuologi, genetisti, biochimici hanno dato un contributo decisivo al congresso specie in relazione  ad una crescente entità come la coppia. Infatti specialmente nell’ambito della Medicina di coppia il Presidente del Congresso Aldo Franco De Rose ha saputo ben organizzare  i numerosissimi interventi scientifici

il primo Congresso nazionale dell’ASSAI   Si è svolto il 29 e 30 novembre con grande successo a Camogli il primo Congresso nazionale dell’ASSAI - Associazione andrologi italiani, che rappresenta una realtà innovativa nel panorama scientifico italiano. Infatti,  attorno ai temi più attuali dell’andrologia moltissimi specialisti come ginecologi, urologi, endocrinologi, biologi, psicologi, sessuologi, genetisti, biochimici hanno dato un contributo decisivo al congresso specie in relazione  ad una crescente entità come la coppia. Infatti specialmente nell’ambito della Medicina di coppia il Presidente del Congresso Aldo Franco De Rose ha saputo ben organizzare  i numerosissimi interventi scientifici.

Tra essi sono stati trattati temi come quello dell’eiaculazione precoce e le sue terapie (Ignazio Gattuccio), il linguaggio della seduzione, sessualità e comunicazione (Elvira Naselli), farmaci che possono essere anche nemici della sessualità (Fabrizio Gallo), come tutelarsi nei conflitti di coppia (Anna Carderi), asportazione della prostata che può essere necessaria alla salute ma nemica della sessualità (Giorgio Carmignani), Incontinenza urinaria nella donna (Emanuela Mistrangelo) e nell’uomo (Alchiede Simonato).

Si è parlato anche dell’aspetto fisico del pene con la chirurgia (Giovanni Alei), del ruolo negativo degli estrogeni sulla prostata  (Aldo De Rose), della relazione tra le infiammazioni della prostata e la qualità del liquido seminale (Antonella Bertazzi e Nicola Dinelli), nuovi farmaci nella disfunzione erettile (Aldo De Rose), il rapporto tra la lunghezza del pene e l’impianto di protesi peniene (Matteo Paradiso) ed anche la soddisfazione sessuale in chi ha subito l’impianto di protesi (Giorgio Carmignani) come pure le dinamiche psicologiche che si instaurano in questi pazienti (Emanuela Di Napoli). Sono stati ampiamente discussi i disturbi della sessualità femminile (Rossana Curotto) ed il rapporto tra Amore, Sessualità e Riproduzione (Francesco Gattuccio). Ampio spazio ha trovato l’infertilità di coppia in relazione alla riserva ovarica e alla PMA (Claudio Manna), la possibilità di crioconservare gli ovociti (Sebastiana Pappalardo),  l’argomento dei tumori quando si desidera comunque avere un figlio ( Lamberto Coppola)  oltre alla banca del seme (Ilaria Ortensi). Spazio particolare alle tecniche microchirurgiche è stato dato alle terapie delle ostruzioni delle vie seminali (Andrea Ortensi).

Novità sono state annunciate circa le cellule staminali per la produzione di spermatozoi e sui problemi di genetica in relazione ai dubbi di paternità (Marina Baldi ). E’ stato presentato anche un nuovo manuale sulla valutazione del liquido seminale tenendo soprattutto conto della qualità reale degli spermatozoi (Silvia Voliani e Luigi Olivieri). Lo stress ossidativo nell’infertilità di coppia e se dare o quando somministrare gli integratori (Luigi Iorio) è stato ascoltato con grande interesse. Ha trovato poi molto spazio sia la contraccezione maschile (Valerio D’Orazi, Andrea Coppola) che quella femminile (Sandro Viglino) e ha destato notevole interesse la Sessualità nel soggetti diversamente abili (Maurizio Bossi) come pure il Gioco d’azzardo e la sessualità (Vincenzo Chiriacò e Raffaella Longo ).  Infine ache associazioni di pazienti come quella degli incontinenti hanno avuto ampio spazio.

Il prossimo appuntamento per il secondo congresso ASSAI è previsto a Palermo città d’origine del Presidente onorario Francesco Gattuccio.

La redazione di Vitachenasce desidera esprimere gli auguri più fervidi per il futuro di  questa nuova associazione scientifica

Tags:

Vedi anche