Le Protesi Peniene e La Soddisfazione del Rapporto Sessuale

Condividi
Tweet
 
Lunedì 27 Gennaio 2014 12:08 Scritto da Aldo Franco De Rose
Stampa

Le protesi peniene idrauliche di ultima generazione sono in grado di produrre un’erezione del tutto simile a quella fisiologica: esse prevedono l’inserimento all’interno dei cilindri naturali del pene, i corpi cavernosi, di due cilindri artificiali collegati ad una pompa di controllo, a livello dello scroto, e ad un serbatoio contenente del liquido posizionato nell’addome

penile proesthesisLe protesi peniene idrauliche di ultima generazione sono in grado di produrre un’erezione del tutto simile a quella fisiologica: esse prevedono l’inserimento all’interno dei cilindri naturali del pene, i corpi cavernosi, di due cilindri artificiali collegati ad una pompa di controllo, a livello dello scroto, e ad un serbatoio contenente del liquido posizionato nell’addome.

Come Funzionano.

L’uomo può così ottenere un’erezione quando vuole con la stessa sensibilità e capacità di orgasmo presenti prima dell’intervento, premendo la pompetta posta sotto la pelle dello scroto tra i due testicoli. In questo modo il liquido contenuto nel serbatoio si trasferisce ai cilindri e il pene si indurisce. Premendo di nuovo il liquido passa dai cilindri al serbatoio e il pene ritorna in condizione di riposo. Ma in caso di asportazione della prostata per tumore si verifica un altro spiacevole effetto collaterale: la riduzione delle dimensioni del pene che si accorcia a 15 giorni dall’intervento di 1 cm e mezzo fino a superare i 2 cm dopo un anno.

Un problema che deve essere condiviso. Ad oggi, nella mia esperienza, ho impiantato protesi a individui, sempre con problemi organici, accompagnati dalla propria partner, spesso la moglie.

E dell’intervento spesso ne sono stati informati anche gli altri componenti della famiglia, come i figli. In pratica un problema medico, quello dell’impotenza che la soluzione, anche in casi estremi, dovrà essere condiviso da tutti. E proprio l’assenza di doversi nascondere riuscirà ad assicurare una piena soddisfazione sessuale, ma soprattutto una normale vita sessuale.

Dei pazienti impiantati in questo ultimo anno tutti hanno dichiarato la piena soddisfazione sessuale: i rapporti sessuali sono stati in media, 1-2 volte a settimana, si sono protratti in media per 20 minuti.