Arrestare la caduta dei capelli e...mettere in pericolo la propria sessualità

 
E-mail Stampa PDF

Il Finasteride può provocare effetti collaterali irreversibili a livello endocrino e sessuale

CADUTA-capelliMolti giovani in tutto il mondo hanno fatto uso o fanno uso di Finasteride come trattamento medico anticaduta dei capelli. L’assunzione di questo farmaco può avvenire anche per periodi di tempo molto lunghi, anche anni, in considerazione del fatto che gran parte della comunità medica concorda nel considerare la Finasteride come un farmaco ad elevato profilo di sicurezza. I possibili effetti collaterali di questo medicinale, nei casi presumibilmente rari in cui si manifestano, scompaiono con la cessazione dell'uso. Quindi, qualsiasi problema che riguarda la sfera ormonale, sessuale e riproduttiva, dovrebbe essere dunque solo temporaneo e svanire dopo la sospensione del farmaco.Ma questo non sempre avviene. Una certa percentuale di uomini continuano a soffrirne anche dopo l'interruzione, con risultati devastanti dal punto di vista sia fisico che psicologico.

La comunità medica non è a conoscenza di questa possibilità e purtroppo non si cura di approfondire le cause che rendono questi effetti collaterali cronici: un'alterazione permanente del sistema endocrino e la comparsa di sintomi e segni di ipogonadismo. Per questo oggi sono necessari studi che indaghino questo problema e che abbiano l'obiettivo di capire quali siano i meccanismi che a volte portano a questi problemi e di trovare una cura per bloccare questa sindrome che ha forti ripercussioni sulla qualità della vita e sulla salute degli uomini colpiti.

Ma quali sono i sintomi tipici e i loro tempi di comparsa?

In generale, sembrano verificarsi entro poche settimane dalla sospensione del farmaco. Molti soggetti segnalano in realtà un breve periodo di completa risoluzione dei loro effetti collaterali comparsi sotto l’uso della Finasteride. Purtroppo, questo "recupero" è di breve durata (5-7 giorni), dopo il quale sembrerebbe diminuire la produzione di testosterone endogeno ed il corpo non rispondere più in maniera adeguata agli stimoli degli ormoni androgeni. Da questo punto in avanti cominciano a manifestarsi i molti sintomi, che possono peggiorare con il tempo e cronicizzarsi.

In ambito sessuale può verificarsi una perdita totale o parziale della libido e del desiderio, una difficoltà di erezione, alcuni cambiamenti nelle dimensioni, nella rigidità e nella curvatura del pene, una diminuzione del volume testicolare, un’ anestesia e insensibilità dei genitali, una scarsa quantità dell'eiaculato ed anche anorgasmia.

In ambito fisico e neurologico possono comparire spossatezza, debolezza e affaticamento cronico, comparsa di ginecomastia, secchezza cutanea, atrofia della muscolatura, palpitazioni cardiache ed infine irrequietezza motoria e agitazione.

A livello mentale è stata segnalata la comparsa di difficoltà di percezione, concentrazione e messa a fuoco; deperimento cognitivo, di memoria e di linguaggio; ansia estrema, attacchi di panico e depressione; appiattimento emotivo; disturbi del sonno; confusione, obnubilamento e disorientamento; perdita di aggressività; fotosensibilità alla luce del sole.

A causa della mancanza di ricerca scientifica o di indagini cliniche non si conoscono le cause e i fattori che predispongono a questa reazione avversa da farmaco e dunque quali siano gli uomini che possono essere predisposti e suscettibili a svilupparla.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Altri Articoli - Andrologia

L'importanza di aumentare i rapporti sessuali nell'infertilità anche nel corso delle terapie.
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI