Contro il varicocele, dall'andrologo a 16 anni

 
E-mail Stampa

Tra gli 11 e i 16 anni è opportuno che i genitori portino i loro figli dall'andrologo

genitori-e-figli-adolescenzaIl varicocele è una delle più frequenti patologie dell’apparato genitale dell'uomo. Infatti, colpisce circa il 10-20% della popolazione maschile. Si tratta di un’anomala dilatazione delle vene che circondano il testicolo, che diventano vene varicose e quindi incontinenti con un reflusso patologico di sangue venoso dall’addome al testicolo, con conseguente ristagno di sangue, aumento della temperatura, accumulo di sostanze potenzialmente dannose e scarsa ossigenazione.

Quando inizia a svilupparsi il varicocele? L’età in cui il varicocele si manifesta più frequentemente è quella dello sviluppo puberale, cioè tra gli 11 e i 16 anni. Per questo motivo, portare i propri figli da un andrologo per una visita di controllo in questa fascia di età è molto importante, ci permette di fare diagnosi precoce e di evitare conseguenze negative per la salute riproduttiva futura.

Come accorgersene? Molto spesso il varicocele non da nessun segno della sua presenza ed è quindi necessaria una visita medica per diagnosticarlo. Ma a volte il ragazzo può lamentare dolore sordo al testicolo o più spesso senso di pesantezza a livello dello scroto o fastidio, soprattutto dopo una giornata trascorsa in piedi o dopo attività sportiva. Se di grado elevato possono esserci vene dilatate palpabili a livello scrotale, a volte anche visibili, e inoltre il testicolo colpito da varicocele può risultare più piccolo e in posizione più bassa rispetto al lato opposto.

Cosa fare, quindi? La visita andrologica toglierà qualsiasi dubbio sulla presenza o no di varicocele e l’indagine strumentale principale nella diagnosi del varicocele e nella valutazione dei testicoli è l’eco-colordoppler testicolare. Solitamente si distinguono 4 livelli di varicocele in base alla gravità.

Quando si interviene? Attualmente esistono diversi trattamenti per il varicocele, come l’intervento chirurgico o quello radiologico, che prende il nome di scleroembolizzazione, e, se necessario, l’andrologo potrà identificare il trattamento più idoneo. L’indicazione al trattamento viene data dall’andrologo se presenti alcune alterazioni: quando il varicocele è sintomatico, cioè associato a dolore o fastidio testicolare; quando il testicolo colpito è meno sviluppato e quindi più piccolo dell’altro per un recupero della crescita; quando di grado elevato (3° o 4° grado); quando, ormai finito lo sviluppo puberale, si accerta già un’alterazione della fertilità.

Quando non è necessario intervenire? Se invece si decide di non intervenire, perché non necessario per il momento, è importante effettuare controlli annuali, anche con un ecocolordoppler testicolare e, quando l’età lo consente, un esame della fertilità.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Altri Articoli - Andrologia

L'importanza di aumentare i rapporti sessuali nell'infertilità anche nel corso delle terapie.
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI