La Consulta blocca il ritorno della fecondazione eterologa in Italia

 
E-mail Stampa

Avrebbe risolto i problemi delle tante coppie infertili che oggi si rivolgono all’estero?

legge-40Ecco come l’ANSA comunicava il 2 maggio la sentenza della Corte costituzionale sulla questione dell’uso della Fecondazione eterologa in Italia: “Corte non boccia eterologa, rinvia atti e resta divieto ma fa riferimento a sentenza Ue che legittima norma legge 40”. Insomma questo significa che la Corte Costituzionale non boccia la fecondazione assistita eterologa, ma rinvia gli atti ai tribunali che avevano promosso i ricorsi. L'indicazione della Consulta è di valutare la questione alla luce della sopravvenuta sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo del 3 novembre 2011. Quest'ultima aveva stabilito che impedire per legge alle coppie sterili di ricorrere alla fecondazione in vitro eterologa non è una violazione della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Insomma i singoli tribunali dovranno decidere ancora ma nel frattempo resta in vigore il divieto della tecnica eterologa”.

I sostenitori della Legge 40 come Eugenia Roccella del Pdl, appaiono soddisfatti perché l’eterologa si allontana di fatto dalla applicazione in Italia. Di parere diverso appaiono gli avvocati delle coppie promotrici dei ricorsi contro il divieto di fecondazione. Infatti, con la decisione di rinviare gli atti, come rileva l'avvocato Filomena Gallo, legale della coppia il cui ricorso ha dato l'avvio all'iter istituzionale che ha portato al pronunciamento della Consulta, la Corte ha espresso una posizione «interlocutoria», lasciando la possibilità ai magistrati che hanno sollevato dichiarazione di incostituzionalità di riformulare il quesito, non avendo però come parametro la sentenza della Corte Ue per i diritti dell'uomo che aveva legittimato il NO all'eterologa. Sembrerebbe di capire che se il ricorso non facesse appello alla sentenza Ue sui diritti dell’uomo, la Corte potrebbe esprimersi diversamente; ma in ogni caso i tempi si allungano.

In pratica continuerà il fenomeno del “turismo procreativo”. Il fenomeno della fuga all'estero emerge anche da un'indagine del 2010 condotta in 36 centri stranieri dall'Osservatorio sul turismo procreativo. Secondo l'indagine, sono oltre 2.700 le coppie italiane che si recano all'estero per poter ricorrere alla fecondazione eterologa, ossia per utilizzare il seme o gli ovuli di un donatore esterno.

In realtà, però, se anche la sentenza della Corte avesse permesso in Italia l’ovodonazione (la richiesta di gran lunga maggiore rispetto alla donazione di seme) i risultati nella pratica non sarebbero probabilmente così esaltanti. Infatti, per disporre di ovociti idonei ad assicurare alte percentuali di gravidanza come quelle che si hanno all’estero sarebbe necessario pagare donatrici giovani che si sottopongono a stimolazioni ovariche al solo scopo di produrre ovociti da donare. Infatti, non è realistico pensare che gli ovociti possano provenire in modo efficace dalle stimolazioni di donne infertili che si sottopongono alla fecondazione assistita per risolvere il loro problema di mancata fertilità . I motivi sono semplici. I loro ovociti non sono abbastanza giovani e così numerosi da sopperire alla richiesta delle altre coppie che cercano l’ovodonazione. Quale coppia infatti darebbe due o tre ovociti abbastanza buoni ad un’altra coppia sapendo che essa stessa nel migliore dei casi (ad esempio 10 ovociti recuperati) li ha appena per se stessa? Infatti è noto che una donna di 30 anni dispone mediamente di 3 o 4 ovociti sani da utilizzare su 10 recuperati. Se consideriamo che oggi l’età media delle donne che si sottopongono a Fecondazione assistita è di circa 38 anni e che sia la percentuale di ovociti buoni che di quelli recuperati si riduce drasticamente a questa età non si fatica a capire che solo il pagamento delle donatrici (come avviene in tutti i Paesi del mondo dove si pratica l’ovodonazione) può rendere praticabile la tecnica. Si accetterebbe in Italia l’eventualità del pagamento della donatrice anche nel caso in cui la legge consentisse la Fecondazione assistita eterologa?

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Twitter: @Claudio_Manna

 

 

 

Altri Articoli - Coppia e Società

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

Ci sono dei rischi nella somministrazione di antiossidanti?

Intervista a Prof. Lamberto Coppola (Andrologo) e Prof. Claudio Manna (Ginecologo)

riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI