In arrivo la pillola ''dei 5 giorni dopo''. Ed è subito polemica

 
E-mail Stampa

Questo farmaco non interrompe la gravidanza ma può uccidere l'embrione se è avvenuta la fecondazione

pillola-dei-cinque-giorni-dopoIn arrivo in Italia la pillola dei 5 giorni dopo. Il Consiglio superiore di sanità ha appena dato il via libera a questo farmaco che, come dice il nome, se assunto entro 5 giorni dal rapporto sessuale considerato a rischio, può prevenire una gravidanza indesiderata. Il Consiglio superiore ha specificato, però, che questo farmaco potrà essere prescritto solo dopo aver effettuato, con esito negativo, il test di gravidanza. Infatti, secondo l'istituto, una volta avvenuta la fecondazione questo farmaco non è in grado di interrompere la gravidanza.

Non è un semplice anticoncezionale”. Per evitare il rischio di gravidanza, il farmaco, quindi, deve essere assunto il prima possibile poiché il suo effetto anti-progesterone abbia efficacia inibendo temporaneamente i meccanismi dell'ovulazione. Ora la pillola dovrà comunque ottenere il via libera dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) che ha già espresso “preoccupazione riguardo alle eventuali conseguenze di un uso ripetuto”. Infatti, il vero problema è che questa pillola possa venire assunta come un semplice anticoncezionale.

Pillola compatibile con la legge sull'aborto. Il parere del Consiglio superiore di sanità è già stato consegnato al ministro della Salute, Ferruccio Fazio che voleva comprendere se c'è compatibilità tra questo farmaco e la legge 194. Ma questa compatibilità sembra esserci in quanto il prodotto non è in grado di interrompere la gravidanza. Questa pillola è già diffusa in molti paesi europei e negli Stati Uniti.

Cattolici vs. laici. Eugenia Roccella, sottosegretario alla Salute ed in genere vicina al mondo cattolico ritiene un “paletto importante” l'obbligo del test di gravidanza che rende questo farmaco “compatibile con le leggi italiane”. Decisamente contrario, invece, il cardinale Elio Sgreccia, presidente emerito della Pontificia Accademia per la vita: “È un aborto a tutti gli effetti, di raffinata malizia. Non potrà avere alcuna attenuante dal punto di vista della morale né cattolica né razionale”. Sulla stessa lunghezza d'onda Lucio Romano, co-presidente nazionale dell’Associazione Scienza e vita: “il via libera è un ulteriore passo verso la trasformazione dell’aborto in contraccezione”. Esulta invece il ginecologo Silvio Vitale, tra i pionieri della pillola abortiva: “Era ora. Rischiava di diventare una telenovela come quella della Ru416. Adesso mi aspetto che il prossimo passo sia l'abolizione della ricetta obbligatoria per la contraccezione di emergenza, come già avviene nei paesi europei e negli Usa”.

Come funziona? “Questa pillola agisce in pratica con un principio simile alla vecchia pillola del giorno dopo”, spiega Claudio Manna, docente dell'Università di Tor Vergata e della Scuola di Fertilità del Ministero della Salute. “Il concetto è sempre la stesso: l'embrione potrebbe essersi già formato nel periodo che intercorre tra il rapporto e l'assunzione della pillola dopo l'ovulazione. L'embrione non troverebbe un ambiente idoneo all'impianto per l'effetto anti-progestinico del farmaco”. Secondo il ginecologo romano, infatti, non è sufficiente il test di gravidanza per escludere la fecondazione dell'ovulo, perché questi test “sono in grado di dare un responso positivo solo intorno al primo giorno di ritardo mestruale”. Pertanto, è certo che questo farmaco non viola la legge 194 se si rispettano le indicazioni del Consiglio superiore di Sanità. Tuttavia, “bisogna mettersi d'accordo sul concetto di gravidanza. La legge 194 è salva ma l'embrione prima che si sia impiantato no”.

 

Altri Articoli - Coppia e Società

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

Ci sono dei rischi nella somministrazione di antiossidanti?

Intervista a Prof. Lamberto Coppola (Andrologo) e Prof. Claudio Manna (Ginecologo)

riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI