Prof. CLAUDIO MANNA  

Nato a Cosenza il 19.07.1955

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

 Sito web: http://www.claudiomanna.it   

Laureatosi nel 1980 in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bologna, inizia a occuparsi di sterilità di coppia già dal 1978, svolgendo una tesi sperimentale sulla microchirurgia della tuba.

Neolaureato, ottiene una borsa di studio del Consiglio Nazionale delle Ricerche (C.N.R.) per uno stage di perfezionamento sulla Microchirurgia tubarica e la terapia dell’infertilità presso il Dott. Michel Cognat, Hospital Saint Joseph, Lyon (Francia), il maggior esperto in Europa.

L’ iter  professionale post-specializzazione in Ginecologia ed Ostetricia (Università La Sapienza di Roma,1986)  porta quindi Claudio Manna a Copenhagen, presso la Clinica Ostetrica dell’Università, per apprendere le tecniche di prelievo ecoguidato transaddominale degli ovociti, ideato dalla Dr.ssa S. Lenz.

Ottiene due borse di studio del C.N.R. per stages clinici e laboratoristici presso il C.M.C.O. dell’ Université L. Pasteur di Strasburgo, diretto dal Prof. P. Dellenbach, primo Centro al mondo ad introdurre il prelievo transvaginale ecoguidato degli ovociti e ad ideare la tecnica di Inseminazione Diretta Intraperitoneale. E’ stato membro del Gruppo di Ricerca del Progetto Strategico  C.N.R. sui “Meccanismi molecolari del Processo Riproduttivo Biologico”. Ha frequentato stages di perfezionamento delle tecniche di Riproduzione Assistita presso la Bourn-Hall Clinic  di Cambridge, dove lavorava il Prof. Edwards, che fece nascere la prima bambina al mondo con la fecondazione in vitro. A partire dal 1996 svolge attività didattica presso la Scuola di Specializzazione in Ginecologia ed Ostetricia dell’ Università di Roma “Tor Vergata”. Nel 1998 ha  svolto stages di perfezionamento alla Cornell University N.Y. U.S.A., presso il prestigioso “Center for Reproductive Medicine and Infertility”.

E’ attualmente Ricercatore universitario confermato nel ruolo Docente  della Università di Roma Tor Vergata.

Insegna alla Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia nonché al Corso di Laurea  per Ostetriche dell’Università di Roma Tor Vergata .

E’ Segretario della Sezione italiana della Mediterranean Society for Reproductive Medicine , una delle più autorevoli società scientifiche internazionali nel settore della riproduzione umana.

Ha al suo attivo oltre quaranta pubblicazioni scientifiche internazionali . Attualmente sta Iavorando a ricerche sul riconoscimento tramite computer della qualità di ovociti e degli embrioni,  i cui risultati sono stati pubblicati su riviste internazionali.

Dirige due Centri a Roma per lo studio e la terapia dell’infertilità.

 

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna