fecondazione assistita icsi
Fecondazione Assistita Icsi 

La ICSI è oggi la principale tecnica di Fecondazione assistita e si attua quando la causa di infertilità è andrologica, cioè quando lo spermiogramma mostra un numero, una motilità o una morfologia degli spermatozoi assai ridotti o anomali. La ICSI consiste nel prendere con un sottile ago di vetro un solo spermatozoo ed inserirlo all’interno dell’ovocita dopo che questo è stato prelevato dalle ovaie. Così la fecondazione prima impossibile diventa quasi certa e gli embrioni che si formano potranno essere trasferiti in utero. Con questa tecnica anche chi ha pochissimi spermatozoi o addirittura nessuno (azoospermia) potrebbe avere un figlio.

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova