Famiglia legittima e famiglia naturale: i diritti dei fratelli naturali

 
E-mail Stampa

Nel nostro ordinamento giuridico, il principio fondamentale della tutela della famiglia naturale è garantito costituzionalmente dall’art. 30 della Carta Costituzionale. In essa è stabilito il dovere dei genitori di mantenere, istruire ed educare i figli anche se nati fuori dal matrimonio, assicurando loro ogni tutela giuridica e sociale.

La riforma del diritto di famiglia del 1975 ha adeguato gli articoli del Libro I del Codice Civile del 1942 alla carta costituzionale.

La riforma ha equiparato infatti i figli naturali, nati cioè da genitori non uniti dal vincolo matrimoniale, ai figli legittimi assicurando loro pari diritti e tutela giuridica.

L’impianto giuridico del nostro ordinamento assicura pari tutela e dignità giuridica ai figli naturali almeno dal 2003 . Tale impianto però sembra in pratica essere disatteso nel nostro paese nei proprio nei confronti dei parenti naturali.

Infatti nella giurisprudenza italiana ed in base all’interpretazione prevalente della dottrina, il figlio naturale, ed i suoi familiari, subisce un trattamento deteriore rispetto al figlio nato durante il matrimonio, in quanto i parenti naturali non sarebbero parenti e quindi non avrebbero titolo alla successione legittima.

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 532 del 2000, ha confermato le norme sulla successione legittima escludendo i cosiddetti parenti naturali dall’ambito di parentela vera ( sarebbero cioè solo consanguinei).

In base a questa interpretazione solo i parenti legittimi sono inclusi tra quelli che hanno diritto alla successione.

Un’interpretazione meno restrittiva della Corte Costituzionale si è avuta soltanto riguardo ai fratelli naturali.

La Consulta, ha riconosciuto da una parte i diritti successori dei fratelli naturali ma allo stesso tempo li ha collocati all’ultimo posto nella graduatoria dei successibili.

Questa interpretazione restrittiva esclude, inoltre, dalla successione tutti gli altri “consanguinei” che non siano i fratelli naturali.

Nascere da genitori non sposati e non entrare per questo a far parte della famiglia dei propri genitori naturali sancisce sicuramente una discriminazione a carico dei figli naturali. Ciò è contrario al principio internazionale del divieto di ogni discriminazione determinata dalla nascita.

In Italia questa discriminazione priva inoltre il figlio naturale di tutte quelle prerogative connesse al rapporto di parentela. Infatti nel caso dell’art. 155 del c.c.( modificato dalla legge n. 54 del 2006 in materia di affido condiviso) si afferma il diritto del bambino a conservare rapporti significativi con i parenti : ecco che così si  escludono proprio  i parenti naturali che per la legge italiana non vengono considerati veri parenti.

 

Altri Articoli - Coppia e Società

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI