Gli antiossidanti combattono l’infertilità nell’uomo

 
E-mail Stampa

Sono tanti i cibi ricchi di antiossidanti, ma spesso non se ne assume una quantità sufficiente

antiossidantiGli antiossidanti sono dei composti ampiamente contenuti in diversi alimenti che hanno il ruolo di ritardare e limitare i processi di invecchiamento in quanto svolgono la funzione di neutralizzare i radicali liberi prodotti dal nostro organismo.

I radicali liberi che si formano a partire dall’ossigeno, accelerano i processi di invecchiamento cellulare, e favoriscono l’insorgenza di alcune malattie e alcune forme tumorali. Il nostro organismo riesce a tenere sotto controllo queste sostanze così dannose attraverso la presenza e l’attività degli antiossidanti che sebbene siano molto diffusi in natura (verdura e frutta), non sempre vengono consumati nella loro forma attiva, in quanto molto spesso vengono disattivati durante le varie fasi di trasformazione dell’alimento.

Da qui infatti sorge l’esigenza di integrare la dieta con antiossidanti naturali o di sintesi quali per esempio la vitamina C ed E, fenoli, tocoferoli e carotenoidi, ecc al fine di aumentare le difese da parte dell’organismo.

Fra le sostanze dotate di maggiore attività antiossidante c’è il beta carotene estratto in particolare da microalghe verdi del genere Dunaliella, ed utilizzato frequentemente come integratore.

La vitamina C, composto antiossidante per eccellenza, insieme alla vitamina E, ed altre sostanze con analoga funzione, sono largamente presenti, negli agrumi nella frutta e nella verdura, soprattutto cruda, in quanto i processi di cottura possono alterare questa importante attività.

Per fare qualche esempio, gli alimenti più ricchi di antiossidanti sono: succo di uva, tutte le specie di cavolo, mirtilli, prugne, fragole, spinaci, barbabietola, succo di pompelmo e di arancia, uva nera, peperoni, susine, ecc.

Oggi è attribuita grande importanza a queste vitamine come fattore di protezione principalmente nei confronti di patologie cardiovascolari e neoplastiche, ma non solo, ci sono dei recenti studi che stanno indagando la funzione protettiva di questi antiossidanti anche nel contrastare l’infertilità.

I dati ottenuti dagli studi epidemiologici sui rapporti fra dieta e infertilità concordano nel confermare un minor rischio nelle persone che consumano alimenti ricchi di queste sostanze.

Uno studio di qualche mese fa supporta proprio questa ipotesi: esiste un’associazione positiva tra l’assunzione di cibi ricchi in antiossidanti e la qualità dello sperma nei giovani maschi.

In Europa nell’ultimo decennio vi è stato un preoccupante calo della qualità del liquido seminale e in particolar modo una riduzione del numero degli spermatozoi; questo potrebbe essere dovuto ad esposizioni ambientali pericolose quali l’inquinamento, lo stile di vita, e l’alimentazione.

Per quanto riguarda quest’ultimo fattore, svolgono un’azione “anticoncezionale” l’eccesivo uso di caffeina, grassi saturi, alimenti a base di soia e isoflavoni di soia.

Sebbene gli alimenti presenti in natura possano essere molto ricchi in antiossidanti, in questo studio per ottenere questi risultati così esplicativi, sono stati utilizzati degli integratori che contengono delle dosi più elevate rispetto alla semplice dieta.

A questo studio hanno partecipato 215 giovani universitari dai 18 ai 23 anni in buone condizioni di salute, ed è stato chiesto loro attraverso dei semplici questionari quanto spesso avevano consumato determinati alimenti nell’ultimo anno. I risultati di quest’analisi dimostrano un’associazione positiva tra l’assunzione di diversi nutrienti antiossidanti (criptoxantina, vitamina C, licopene e b-carotene), e il numero totale di spermatozoi mobili nei giovani ragazzi. In particolar modo si è riscontrato un notevole aumento del liquido spermatico in corrispondenza di una maggiore assunzione di vitamica C, licopene e b-carotene.

 

 

 

Altri Articoli - Nutrizione

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

Vino e superalcolici, quali differenze

I secondi privi di caratteristiche salutari.
riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI