Pillole di scienza

Vitamina B e il suo ruolo nel migliorare la memoria

 Un modo semplice per aumentare  le capacità del cervello è probabilmente aumentare l’apporto di vitamine del gruppo B. Le vitamine del gruppo B - tra cui l'acido folico e vitamine B6 e B12 - sono spesso propagandate come un modo per migliorare la memoria e prevenire il declino cognitivo. Si è  constatato che i livelli di queste vitamine sono bassi nei soggetti con varie forme di deterioramento cognitivo, tra cui la demenza e la malattia di Alzheimer. I ricercatori ritengono che le vitamine del gruppo B  possono incidere sulla salute del cervello a causa della loro capacità di abbassare i livelli ematici di un amminoacido chiamato omocisteina.  I ricercatori hanno trovato che i tassi di demenza e di malattia di Alzheimer sono stati superiori nelle persone che avevano alti livelli di omocisteina rispetto a quelli i cui livelli erano bassi.

Al momento non è ancora chiaro se alti livelli di aminoacidi causano il declino cognitivo o se è il declino cognitivo dalle persone a provocare l’ accumulo di alti livelli di aminoacidi. (da Los Angeles Times)

Rivelare ai bambini di provenire dalla Fecondazione assistita

Come i genitori rivelano ai loro bambini di essere nati da tecniche di Fecondazione assistita con l’uso di ovociti eterologhi  e la loro reazione a questa scoperta.

Questo lo studio condotto dagli psicologi dell’Università di Cambridge  guidati dal Prof.Blake su decine di genitori  che avevano rivelato ai loro figli la vera provenienza in un’età compresa tra i 4 ed i 7 anni. Erano state le madri ad aver principalmente parlato dell’argomento ai loro bambini che non sono sembrati in difficoltà dopo la rivelazione. I genitori, eccetto in qualche, caso non avevano vissuto questo passo in modo problematico.

Twitter@Claudio_Manna

claudio.manna@vitachenasce.org

L’immunità da HIV è tutta negli aminoacidi

Piccoli cambiamenti nella struttura della proteina HLA-B conferirebbe l'immunità al virus HIV. Alcune persone che sono infettate dal virus HIV non sviluppano l'AIDS.

Il virus non progredisce in circa 1 su ogni 300 persone infette.Una complessa analisi genetica  ha individuato specifici aminoacidi nelle proteine HLA-B, che differiscono tra chi subisce l’infezione e chi è immune . Questi aminoacidi sembrano avere la capacità di controllare il virus.

Quindi le persone che presentano piccoli cambiamenti nella struttura di una proteina, coinvolta nella risposta immunitaria, che aiuta il sistema immunitario a riconoscere e distruggere le cellule infette, sarebbero immuni . (da Nature)

Sostanze chimiche peggiorano allergie nei bambini

Secondo un nuovo studio scientifico I bambini che dormono in camere contenenti vapori di vernici ad acqua e solventi presentano da due a quattro volte più probabilità di soffrire di allergie o asma.

E' il primo studio ,secondo il team di scienziati della Harvard University e della Svezia Kalstad University,che collega effetti dannosi dell’esposizione a sostanze chimiche presenti comunemente nelle case e suggerisce che queste possano aggravare o addirittura causare malattie allergiche e asma.

Queste patologie  sono salite alle stelle  nei bambini e nei neonati in tutto il mondo sviluppato dal 1970.

Gli esperti sospettano che l'esposizione ad alcuni fattori ambientali nel grembo materno o primi anni di vita possono innescare tali disordini. (da Scientific American)

 

Progesterone dato a chi esegue l'inseminazione intrauterina con clomifene non e' efficace

L’uso routinario che molti medici fanno di Progesterone per via vaginale dopo l’Inseminazione intrauterina in cicli stimolati con il Clomifene (Clomid) non sembra migliorare i tassi di gravidanza.

A questa conclusione sono arrivati i ricercatori guidati da Kyrou della Vrije Universiteit di Brussel in uno studio condotto su 465 donne che ovulavano normalmente. ( 8,7% di gravidanz in chi faceva il Progesterone contro 9,3% in chi non lo faceva. Non si sono osservate differenze neanche nei tassi di aborto.

Commento.
L’inseminazione intrauterina con l’uso di poche compresse di Clomifene seguita dalla somministrazione di Progesterone per via vaginale è una terapia semplice e molto praticata. Sapere che dare Progesterone non è utile per aumentare i tassi di gravidanza può semplificare e rendere più economico il trattamento.

claudio.manna@vitachenasce.org

Twitter@Claudio_Manna

Il deidroepiandrosterone migliora i risultati della fecondazione assistita

Il DHEA somministrato a pazienti infertili che si devono sottoporre a Fecondazione assistita (specialmente quelle che rispondono poco alla stimolazione) può migliorare i risultati di questa tecnica. Queste le conclusioni raggiunte da uno studio condotto in 51 cicli dal Dr. Wiser dell’Università di Tel Aviv su 33 donne che in un primo ciclo di trattamento non avevano usato il DHEA ( 23,1% di gravidanze contro 4%). E’ risultato evidente un miglioramento della qualità degli embrioni trasferiti e dei nati vivi dopami trattamento con DHEA.

 

Commento.
Le pazienti che rispondono male alla stimolazione ovarica per la Fecondazione assistita sono la sfida maggiore per i medici che praticano queste terapie. Molti sono i metodi usati per affrontare tale situazione. L’aggiunta del DHEA può essere uno strumento valido anche perché non ha controindicazioni particolari.

Infertilita' aumentata per le contrazioni uterine causate da fibromi

Pillole di scienza Meno gravidanze nelle terapie dell’infertilità si sono registrate in pazienti infertili portatrici di fibromi e che dimostravano maggiori contrazioni dell’’utero. Un gruppo di ricercatori giapponesi dell’Università di Tokio guidato da Yoshino ha misurato in 95 donne infertili le contrazioni dell’utero e dopo le usuali terapie per ottenere la gravidanza ha dimostrato che il minor successo si otteneva proprio nelle donne che avevano contemporaneamente fibromi uterini e maggior contrattilità dell’utero. E’ probabile che i fibromi aumentino le contrazioni dell’utero e potrebbero ostacolare per questo l’impianto dell’embrione nell’organo.

 

Commento.
Eera noto che le donne portatrici di fibromi specialmente sottomucosi presentano una fertilità ridotta senza che se ne conosca la causa. L’intervento di rimozione dei fibromi spesso restaura la fertilità. Sembra che questo studio spieghi in parte con quale meccanismo i fibromi agiscono negativamente sulla riproduzione e quale sia la ragione per cui l’asportazione dei fibromi dia un beneficio alle donne infertili

Il trapianto di utero

Pillole di scienza

IL TRAPIANTO DI UTERO: A CHE PUNTO STIAMO ?

Il trapianto di utero potrebbe essere indicato per quelle donne che a causa di gravi malattie o per una condizione congenita si trovano a vivere senza quest’organo ma in presenza delle ovaie. I problemi sono di ordine tecnico specie di tipo circolatorio, di rigetto ed anche bioetico. Ricercatori dell’Università di Goteborg ( Svezia) e del Mount Sinai (New York) hanno recentemente puntualizzato che il successo in termini di gravidanza finora si è avuto solo negli animali dopo l’autotrapianto. Nelle altre situazioni si sono verificati problemi circolatori come trombosi. I progressi sono stati numerosi finora ma alcuni problemi tecnici devono essere ancora risolti . Presto tuttavia si potrà cominciare a pianificare la sperimentazione umana

Opinioni ed etica in Cina sull'inseminazione eterologa

Pillole di scienza Juhong Liao dell’Istituto di Bioetica di Ghent in Belgio ha indagato il pensiero attuale in Cina sull’inseminazione mediante sperma di donatore ( etrologa) in caso di infertilità andrologica.Il dibattito in quel paese sembra fortemente controverso. Da una parte c’è l’idea Confuciana di non interrompere la filiazione diretta genetica proveniente da entrambi i genitori. Dall’altra c’è il pensiero confuciano della pietà filiale e del diritto di ogni persona di godere di una famiglia. I bioeticisti cinesi stanno cercando di adattare reinterpretandolo il pensiero confuciano alla modernità.

Conoscenza e consapevolezza della riproduzione umana negli studenti universitari

Uno studio condotto presso l’Università di Torino nella popolazione studentesca circa le conoscenze sulla riproduzione e la legislazione correlata ha evidenziato interessanti aspetti della questione.
Le donne specie della facoltà di medicina sovrastimarono fortemente le loro capacità riproduttive rispetto alla realtà. Tuttavia il desiderio di famiglia si poneva principalmente prima dei 30-35 anni di età e quello della prima gravidanza oltre questa età. La conoscenza della legislazione sulla riproduzione assistita risultò essere molto carente.
Pagina 9 di 10

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...