Cancro, i metodi per salvare la fertilità

 
E-mail Stampa PDF

cancro_infertilitaLe terapie antitumorali distruggono la fertilità dell’uomo e della donna. Tuttavia, oggi è possibile conservare la propria capacità riproduttiva grazie a mirati interventi che possono preservare cellule del testicolo, dell’ovaio o anche spermatozoi e ovociti, in modo da poter ripristinare la fertilità al termine del trattamento.

Per i maschi prima della pubertà. La schermatura delle gonadi durante la radioterapia può essere utile, ma solo per campi selezionati di irradiazione. La crioconservazione di tessuto testicolare è ancora sperimentale e i potenziali usi futuri includono la maturazione in vitro degli spermatogoni in spermatociti o il trapianto di cellule germinali nel tessuto testicolare. I pazienti ed i loro genitori devono essere informati che questa tecnologia è ancora in fase di sviluppo.

Per i maschi dopo la pubertà. La crioconservazione degli spermatozoi dopo raccolta del liquido seminale è un metodo consolidato ed efficace. Si consiglia di effettuare tre raccolte con un intervallo di 48 ore e prima dell'inizio della terapia a garanzia dell'integrità del DNA degli spermatozoi. I campioni possono essere conservati integri per decenni.

Per le femmine in fase pre-menarca. E' al momento disponibile la crioconservazione del tessuto ovarico, ma è da considerarsi a tutt’oggi una tecnica sperimentale. Questa tecnica comporta la rimozione chirurgica parziale o totale delle ovaie, seguita da dissezione della corteccia ovarica che contiene i follicoli immaturi. Le strisce di tessuto sono poi crioconservate. Nella maggior parte dei casi, la chirurgia può essere eseguita attraverso la laparoscopia, ma i rischi di complicanze chirurgiche e dell'anestesia generale devono essere discusse con la paziente e i suoi genitori. In seguito i potenziali utilizzi del tessuto comprendono l' autotrapianto nella pelvi o in un sito etero topico (presenza del tessuto ovarico in posizione anomala) con l'ovulazione naturale o stimolata, seguita dalla raccolta di ovociti per la fecondazione in vitro. Un'altra tecnica attualmente in fase di sviluppo è la maturazione in vitro di follicoli ottenuti dalla corteccia ovarica. In tutti questi casi si impone un attento giudizio clinico sulla probabilità di reintrodurre cellule neoplastiche con il tessuto nativo. Per alcuni tumori in cui è prevista la sola radio senza chemioterapia, le ovaie possono essere trasposte al di fuori del campo di irradiazione in corso di intervento chirurgico.

Per le femmine in fase post-menarca. E' disponibile la stimolazione delle ovaie con gonadotropine, seguita dalla crioconservazione di ovociti o embrioni. Questo processo si basa sulla tecnologia della fecondazione in vitro, applicata con successo crescente da più di 30 anni. Una preoccupazione teorica per le donne con tumore sensibili a concentrazioni elevate di ormoni, come nel cancro della mammella, è che i livelli di ormone soprafisiologici per la stimolazione ovarica con gonadotropine possano aumentare il rischio di recidiva. Alcuni ricercatori hanno risposto con protocolli che combinano la tradizionale stimolazione ovarica con agenti che abbassano gli estrogeni, come gli inibitori dell' aromatasi, nel tentativo di attenuare i livelli di estrogeni elevati. I risultati sul basso rischio di recidiva sono promettenti, anche se sarà necessaria un' osservazione più prolungata nel follow up.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Twitter: @Claudio_Manna

 

Altri Articoli - Riproduzione

Prof.Iorio, dieta mediterranea, attività fisica, abolizione/riduzione di fumo e alcool e un uso oculato di omega-3 combattono lo stress ossidativo mantenendo vitali e in buona salute i gameti
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI