Proteggere la fertilità femminile attraverso la comunicazione

 
E-mail Stampa PDF

Le donne devono sapere che l'età è nemica della fertilità e che la riserva ovarica si assottiglia

medico-e-pazienteL'infertilità può essere affrontata efficacemente anche attraverso percorsi di informazione nei confronti del pubblico e degli stessi operatori sanitari, anche con l'impiego di mezzi di comunicazione moderni, nei quali coinvolgere gli stessi medici che operano nella medicina di coppia.

Ma cosa comunicare e su cosa formare? In primo luogo i medici coinvolti nella medicina di coppia devono rendere consapevoli le donne della propria realtà biologica (a volte definita come età biologica). In primo luogo è necessario spiegare il concetto di Riserva Ovarica ossia la capacità residua di patrimonio follicolare delle ovaie in una donna. Ci accorgiamo quanto questa sia inversamente proporzionale all’età. Dai dati ISTAT, infatti, possiamo vedere come sulla fertilità in Italia, il tasso di abortività e quello dei risultati sulla PMA peggiorano all'aumentare dell'età. E proprio questi dati dovrebbero essere comunicati con più evidenza. In particolare per noi medici della coppia (specie ginecologi ed andrologi) l’anamnesi è fondamentale per valutare il possibile esaurimento precoce della riserva ovarica chiedendo l’età materna della menopausa. L’ecografia pelvica potrebbe contemplare di routine la Conta dei Follicoli antrali e negli esami ormonali si potrebbe richiedere sempre più spesso nel corso delle normali visite ginecologiche annuali l’FSH al 3° giorno del ciclo e l’AMH.

Se riscontriamo endometriosi ed è necessario l'intervento chirurgico, tutti devono essere consapevoli del rischio di ridurre la riserva ovarica con l’intervento. Per questo le donne devono essere consapevoli della necessità di accelerare la decisione di mettere al mondo un figlio o pensare ad una crioconservazione ovocitaria, visto che la vitrificazione degli ovociti riesce oggi a garantire buoni risultati. C’è chi pur avendo riserva ovarica normale può desiderare la crioconservazione precoce dei propri ovociti di fronte alla necessità di rinviare la decisione di avere un figlio per motivi di carriera lavorativa. Questa opzione che la tecnologia mette a disposizione venendo divulgata in modo massivo potrebbe porre questioni delicate.

I mezzi classici per comunicare e formare (scuola, famiglia, medici di famiglia) dovrebbero essere integrati da quelli mediatici più moderni soprattutto con l’uso di spot video che avrebbero circuiti di diffusione molto vasti ed attrarrebbero maggiormente visto che la televisione ed internet ci hanno abituato a decodificare così tutti i tipi di informazioni. Alcune azioni di formazione/comunicazione da parte degli operatori sanitari circa la prevenzione dell’infertilità sono già state sperimentate con successo dal Ministero della Salute con il Progetto Scuola di Fertilità, anche attraverso video.

Sul territorio è possibile rendere le sale di aspetto delle Asl e dei consultori luoghi di informazione, con la diffusione di spot ad hoc. Anche la rete internet specie per i più giovani può essere utilizzata. Ma questo può non bastare. È necessario poi che vi sia una disponibilità successiva da parte dei medici (precedentemente formati) a chiarire i concetti divulgati, attraverso un linguaggio sempre e comunque semplice e comprensibile. Queste azioni probabilmente avrebbero dei costi più ridotti rispetto ad altre forme classiche come convegni e corsi.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Altri Articoli - Riproduzione

Prof.Iorio, dieta mediterranea, attività fisica, abolizione/riduzione di fumo e alcool e un uso oculato di omega-3 combattono lo stress ossidativo mantenendo vitali e in buona salute i gameti
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI