Riduzione dei tumori ovarici e dell'endometriosi con la pillola anticoncezionale

 
E-mail Stampa PDF

La pillola permette anche di eliminare il dolore delle mestruazioni e risparmiare sugli assorbenti

pillola-anticoncezionale

La pillola riduce i tumori. Sono sempre di più le segnalazioni scientifiche secondo le quali l’uso della pillola anticoncezionale (estroprogestinico) assunta per molti anni porta ad un rischio significativamente ridotto di insorgenza di alcuni tumori come il carcinoma dell’ovaio che presenta una mortalità elevata. Anche per l’endometriosi si sta discutendo nella comunità scientifica sul ruolo positivo della pillola per ridurne insorgenza ed effetti.

Combattere l’endometriosi. La spiegazione di questi effetti non è ancora completamente chiara ma per l’endometriosi appare intuitiva. Infatti, questa malattia è caratterizzata dalla presenza di endometrio non solo nella cavità dell’utero (come normalmente dovrebbe essere) ma anche in altre parti del corpo, specialmente in tutta la pelvi ed in particolare nell’ovaio. Quando si verifica la mestruazione l’endometrio normalmente si sfalda all’esterno sotto forma si sangue mestruale. L’endometrio anomalo invece si sfalda all’interno del corpo quando cioè l’endometriosi è presente in posti dove non dovrebbe esistere come ovaio, peritoneo, pelvi, vescica, ureteri, setto retto-vaginale ecc. Il sangue mestruale, così, provoca molto dolore quando si forma in questi organi ma provoca anche cicatrici e aderenze che possono causare anche infertilità o la formazione di cisti. Inoltre, le cisti ovariche e la loro eventuale rimozione chirurgica riducono la riserva ovarica della donna e dunque la sua fertilità.

La pillola senza soste. È noto che chi usa la pillola anticoncezionale mostra un flusso mestruale ridotto e pertanto meno sanguinamento nei luoghi dell’endometriosi. Ma se la pillola viene assunta continuamente senza la classica pausa di 7 giorni al mese, la mestruazione non si verifica affatto. In genere, nelle terapie dell’endometriosi, non si interrompe il trattamento con la pillola. Ciò è possibile a cominciare da età assai precoci e ciò può prevenire almeno in parte o eventualmente ridurre l’intensità dell’endometriosi stessa.

Contro i tumori. Numerosi ed importanti sono gli studi sull’associazione tra l’uso dei contraccettivi estroprogestinici e la riduzione di insorgenza e mortalità da tumore maligno dell’ovaio (Hannaford e collaboratori,2007; Cibula e collaboratori 2010 ). Mediante 45 studi effettuati in 21 Paesi con dati pubblicati nel 2008 si è visto oltretutto che maggiori sono gli anni di assunzione della pillola anticoncezionale più prolungata nel tempo risulta la prevenzione del tumore ovarico. Si calcola infatti che per 15 anni di assunzione dell’estroprogestinico il rischio di insorgenza del tumore ovarico viene dimezzato. Inoltre questo effetto non dipende dal tipo di pillola usata perché tutte dimostrano lo stesso effetto positivo.

Cancro ed endometriosi, un qualche collegamento c’è. Il modo preciso con cui il principio attivo della pillola agirebbe proteggendo l’ovaio non è noto ma si pensa che sia legato al meccanismo dell’ovulazione o al sangue mestruale che dall’utero giunge vicino alla tuba ed all’ovaio. D’altra parte è noto che le donne affette da endometriosi sviluppano con frequenza doppia rispetto alle altre i tumori maligni dell’ovaio. Sembra proprio che ci sia uno strano destino che accomuna queste due malattie.

Una scelta che fa risparmiare. Quindi, l’uso degli estroprogestinici assunti soprattutto con una modalità continua darebbe numerosi vantaggi alla donna: effetto anticoncezionale, riduzione del rischio endometriosi ed infertilità, minore insorgenza di tumori ovarici maligni, liberazione dal fastidio del flusso mestruale specialmente per chi lo ha lungo ed abbondante. Infine, non trascuriamo il risparmio sull’acquisto di assorbenti che in tempi di crisi non è da sottovalutare. Non dobbiamo dimenticare che se mettessimo in fila tutte le giornate mestruali della vita di una donna arriveremmo mediamente a circa 3 anni di mestruazione! Un fastidio ed un costo anche sociale non trascurabili.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Twitter: @Claudio_Manna

 

 

Altri Articoli - Riproduzione

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI