Endometriosi e adolescenza

 
E-mail Stampa PDF

Una nuova sfida al futuro della donna. Un’ attenzione particolare viene riservata alla sua insorgenza nelle persone più giovani ossia nell’adolescenza ed al suo effetto sulle capacità riproduttive di queste persone negli anni successivi

endometriosisL’endometriosi continua ad essere ancora, per molti aspetti, una malattia misteriosa specialmente circa le cause e la sua evoluzione, da quando inizia a quando viene diagnosticata.

In un recente lavoro scientifico, pubblicato su Human Reproduction  da Dalsgaard e Collaboratori, eseguito presso l’ospedale universitario di Copenagen, hanno dimostrato che le figlie di donne che avevano avuto in passato endometriosi hanno il doppio delle probabilità di essere colpite da questa malattia in confronto alle coetanee le cui madri non ne sono invece affette.
Il problema dell’endometriosi non è solo il dolore cronico che generalmente l’accompagna, ma anche la maggior probabilità di essere infertili.  

I meccanismi con cui queste donne possono aver difficoltà a concepire sono vari e tra essi la formazione di aderenze interne che avvolgono le ovaie e le tube ma anche un effetto distruttivo sulle ovaie che nel tempo possono perdere progressivamente parte del loro patrimonio follicolare. A volte si formano cisti grandi e complesse che richiedono interventi chirurgici e che mettono ancora più a rischio la riserva ovarica. Queste operazioni,  infatti, per  quanto rispettose e delicate, toccano il tessuto ovarico normale e lo possono danneggiare.

E’ molto difficile secondo Brosens e altri studiosi fare diagnosi di endometriosi in adolescenza, perché il dolore aumentato non dà certezza della presenza di questa malattia mentre l’unico esame veramente diagnostico è la  laparoscopia, un accertamento però molto invasivo. Benchè i lavori scientifici sull’endometriosi nell’adolescenza siano scarsi, Brosens ed altri illustri studiosi sospettano che l’endometriosi insorga spesso proprio nel corso dell’adolescenza, si aggravi spesso negli anni successivi e possa portare numerose di queste donne all’infertilità.

Il suggerimento è quello di eseguire precocemente ecografie pelviche transvaginali per rafforzare il sospetto di endometriosi e pensare a terapie mediche (come ad esempio nuovi progestinici oggi disponibili sul mercato) che potrebbero ritardare e ridurre l’entità dell’endometriosi.

Oggi è anche possibile crioconservare con successo il tessuto ovarico e gli ovociti mediante la “vitrificazione” anche prima di un progetto riproduttivo. Questa potrebbe essere una strategia per prevenire la perdita della riserva ovarica in donne in cui l’endometriosi  progredisce rapidamente

 

Altri Articoli - Riproduzione

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI