Infertilità inspiegata, aborti e fallimento della Icsi: forse la causa è un enzima

 
E-mail Stampa PDF

Un’enzima che mal regolato potrebbe compromettere la recettività dell’endometrio all’embrione

donna-incinta-aborto-ricorrenteForse è tutta colpa di un enzima. Secondo alcuni scienziati inglesi, la presenza eccessiva o l'assenza di una sostanza chiamata SGK-1 potrebbe essere la causa di infertilità e di aborti ripetuti.

Nonostante i progressi costanti nel campo dell’infertilità molti casi, infatti, restano irrisolti e senza spiegazioni convincenti per medici e pazienti. E certamente una delle cause maggiori dei fallimenti riproduttivi riguarda l’impianto e la permanenza dell’embrione nell’endometrio. In molti casi di infertilità inspiegata, dove cioè tutto sembra normale, l’embrione che arriva in utero potrebbe invece non impiantarsi. In altre situazioni quando diversi embrioni che non sembrano avere problemi vengono trasferiti in utero dopo una ICSI o una FIVET e la gravidanza non si instaura, il problema potrebbe essere proprio nell’endometrio che non riconosce quegli embrioni.

Quando invece l’impianto è già avvenuto con successo l’embrione e l’abbozzo della placenta devono essere continuamente sostenuti da ormoni, fattori di crescita e vari tipi di sostanze sostanze specifiche. Tutte queste, se non presenti in quantità adeguata ed al momento giusto in una successione ordinata, possono condurre ad un aborto spontaneo ogni volta che in una stessa donna si instaura la gravidanza.

Ebbene, alcuni ricercatori inglesi appartenenti all’Istituto di Biologia e sviluppo Riproduttivo dell’Imperial College di Londra guidati da Feroze-Zaidi hanno scoperto che un enzima denominato SGK1 (Serum Glucocorticoid Regulated Kinase 1) viene prodotto in quantità eccessive nelle donne con infertilità inspiegata ed in misura assai ridotta in donne con abortività ripetuta. Lo studio è stato pubblicato su Nature Medicine, una rivista scientifica molto autorevole e pertanto non si tratta dell’identificazione di una sostanza di scarsa rilevanza. Questi risultati sono stati confermati dai ricercatori anche su animali di laboratorio in cui l’enzima veniva artificialmente aumentato o diminuito proprio per studiarne l’effetto: gli animali diventavano infertili o abortivano continuamente. Inoltre, questo enzima dipende molto nella sua azione dall’ormone Progesterone che notoriamente rappresenta una sostanza fondamentale per l’instaurarsi della gravidanza ed il suo mantenimento.

Probabilmente non esiste una sola sostanza dalla quale dipende la recettività dell’endometrio nell’utero ma una loro serie come i numeri della combinazione in una cassaforte o una password per aprire particolari file. Conoscere i numeri della combinazione (cioè le sostanze chimiche) è importante ma questi devono essere usati nella successione giusta per aprire il file o la cassaforte. Probabilmente l’SGK1 è un numero importante della combinazione. Ora i medici della riproduzione devono cominciare ad usarlo nella quantità giusta ed al momento giusto per indurre l’impianto dell’embrione o evitare il suo distacco dopo che la gravidanza è iniziata.

La produzione di questo enzima è regolata da un gene. Il suo studio ci potrà dire molte cose e probabilmente arrivare al controllo di quei casi di infertilità ( una percentuale non facilmente quantificabile) che dipendono dal funzionamento del gene per l’SGK1.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Twitter: @Claudio_Manna

 

 

Altri Articoli - Riproduzione

Prof.Iorio, dieta mediterranea, attività fisica, abolizione/riduzione di fumo e alcool e un uso oculato di omega-3 combattono lo stress ossidativo mantenendo vitali e in buona salute i gameti
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI