Gli effetti a lungo termine dell'esposizione prenatale a sostanze perfluoroalchiliche sulla riproduzione

 
E-mail Stampa PDF

Recenti studi suggeriscono un’associazione tra esposizione prenatale ai PFAS e ritardo della pubertà

Le sostanze perfluoroalchiliche Le sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) sono un gruppo di composti chimici con una elevata stabilità termica e chimica che rende utile il loro utilizzo industriale per la produzione di sostanze detergenti, impregnanti per tessuti, tappeti, carta, mobili, pitture e vernici, cere e prodotti per pavimenti, insetticidi. Le sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) sono persistenti nell’ambiente, creando bioaccumulo negli animali che ne entrano in contatto entrando così nella catena alimentare e contaminando cibi e bevande con effetti sulla salute umana. 

Precedenti studi avevano già segnalato possibili effetti dei PFASs sulla riproduzione femminile tra cui ridotta fecondità , pubertà ritardata e anticipo della menopausa.
Invece solo pochi dati si hanno sulle implicazioni a lungo termine dell'esposizione prenatale a queste sostanze che vengono efficacemente trasferite al feto attraverso la placenta.

I risultati di uno studio condotto dalle Università nordeuropee della Danimarca, della Norvegia e dell’Islanda suggeriscono un'associazione tra l'esposizione in utero a perfluoroottanoico, sostanza facente parte delle PFASs e il ritardo nell'età del menarca.

La ricerca è stata condotta nel 2008 sulla prole femminile di circa 20 anni di età di 965 donne in gravidanza tra gli anni 1988-1989 .

La popolazione finale dello studio consisteva di 343 figlie, di cui 254 avevano frequentato gli esami clinici e 89 avevano risposto solo ad un questionario. Livelli di PFASs nel siero materno alla trentesima settimana di gravidanza sono stati utilizzati come misura di esposizione prenatale e correlati all'età della comparsa della prima mestruazione (menarca), alla durata del ciclo mestruale, ai livelli di ormoni riproduttivi e al numero di follicoli ovarici delle figlie. I dati sono stati divisi in tre gruppi in base alla esposizione delle madri a diverse concentrazioni materne di PFASs ( basso, medio, alto). I risultati delle analisi hanno mostrato che nelle figlie esposte a più alti livelli di PFASs in utero avevano il menarca con circa 6 mesi di ritardo rispetto al gruppo di riferimento meno esposto.

Più ampie implicazioni dei risultati dal PFASs possono essere rilevati negli esseri umani di tutto il mondo, effetti dell'esposizione prenatale sulla funzione riproduttiva femminile nel corso della vita possono avere effetti nocivi per la salute. Nel 2010 la Commissione europea ha preso provvedimenti sul rischio di esposizione umana a tali sostanze pubblicando la Raccomandazione 2010/161/UE per il controllo negli Stati europei della presenza dei PFASs nei prodotti alimentari.


Da Hum. Reprod. (2013) 28 (12)

 

 

 

 

Altri Articoli - Riproduzione

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI