La gravidanza fuori dall'utero

 
E-mail Stampa PDF

gravidanza-fibromiCerte volte, dopo la fecondazione, lo zigote, formatosi dall’unione dello spermatozoo con la cellula uovo, dopo essere rimasto per un certo periodo (2-5 giorni) nel canale tubarico, non riesce a raggiungere l’utero e si ferma invece in una sede inappropriata per la crescita e il suo successivo sviluppo. Quando si verifica questo fenomeno si parla di “gravidanza extrauterina”(GEU). L’incidenza della GEU è compresa tra lo 0,8% e il 2% del numero totale delle gravidanze. Appare stabile nei paesi europei, mentre è ancora in aumento negli USA, dove è passata da 4,5 su 1000 gravidanze nel 1970 a 19,7 su 1000 gravidanze nel 1992.

L’incidenza della GEU è giustificata sia dall’aumento dell’età femminile al momento del concepimento (cui si lega un aumentato rischio di patologia tubarica acquisita), sia dal miglioramento delle tecniche diagnostiche. Queste permettono, infatti, l’identificazione molto precoce delle gravidanze extrauterine e pertanto anche di quelle che, probabilmente, in passato si sarebbero risolte spontaneamente in fase preclinica.

Dal punto di vista della localizzazione dell’impianto, la gravidanza extrauterina può essere:

1. Tubarica

2. Ovarica

3. Addominale

4. Intralegamentaria

5. Vaginale

Quando l’impianto avviene nella tuba, la gravidanza viene detta tubarica. A sua volta la gravidanza tubarica viene distinta in: interstiziale, quando l’embrione si annida nella parte interstiziale (centrale) della tuba; istmica, quando il punto di annidamento è nel tratto istmico della tuba (prima parte della tuba); ampollare, quando è nel tratto ampollare della tuba, cioè più vicino all’ovaio.

La gravidanza extrauterina viene detta ovarica, quando l’embrione si annida sull’ovaio; viene chiamata tubo-ovarica, quando l’annidamento avviene sull’estremo tubarico (ad esempio su una fimbria) ed i fenomeni di crescita dei tessuti che si accompagnano alla gravidanza unificano in un'unica massa l’estremità della tuba e l’ovaio. La gravidanza extrauterina viene denominata addominale, quando l’embrione si impianta nella cavità addominale al di fuori dell’ovaio e della tuba. A sua volta la gravidanza addominale può essere primitiva o secondaria. È primitiva, quando già dall’inizio l’embrione si sviluppa nella cavità addominale ed evolve in questa localizzazione. È secondaria, quando l’embrione dopo essersi impiantato sulla tuba o sull’ovaio, si sviluppa in un secondo tempo nella cavità addominale.

La gravidanza extrauterina viene denominata intralegamentaria quando si sviluppa all’interno del legamento largo dell’utero, una struttura piena di vasi sanguigni che sorregge la tuba. Queste gravidanze sono molto rare e devono essere considerate tutte secondarie. Infine, vi è anche chi menziona la possibilità, invero del tutto eccezionale, di un annidamento vaginale (gravidanza vaginale). La sede della gravidanza extrauterina è tubarica nel 98% dei casi. E più precisamente ampollare nel 78% delle localizzazioni, istmica nel 12%, fimbrica nel 6% e interstiziale nel 2%. La restante quota è addominale, cervicale (nel collo dell’utero) ed ovarica.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Twitter: @Claudio_Manna

vagina

 

Altri Articoli - Riproduzione

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI