I farmaci utilizzati nella fecondazione assistita aumentano il rischio di tumore alle ovaie?

 
E-mail Stampa

I dati scientifici ricavati dai principali studi finora pubblicati non consentono di dimostrare una relazione di causa-effetto tra questa neoplasia e l'uso di farmaci per l'infertilità.

I farmaci utilizzati nella fecondazione assistita La comunità scientifica ha sempre prestato attenzione ai possibili effetti collaterali dei farmaci più utilizzati nei trattamenti di fecondazione assistita (gonadotropine) e all’eventualità che queste terapie possano aumentare il rischio di sviluppare tumori a carico degli organi bersaglio come, ad esempio, le ovaie.

Il cancro ovarico rappresenta circa il 4% di tutte le neoplasie femminili e, nella maggior parte dei casi, origina dal tessuto che lo riveste (epitelio). La teoria più accreditata circa l’insorgenza dei tumori ovarici è quella della frequente ovulazione.

L’ovulazione, infatti, comporta un danno e una  riparazione sulla superficie dell’ovaio (epitelio) con possibile alterazione del suo DNA. Se i farmaci come le gonadotropine stimolano maggiormente l’ovulazione i rischi, almeno in teoria,  potrebbero aumentare. Al fine di verificare tale problematica, la Danish Cancer Society ha supportato la realizzazione di un imponente lavoro di ricerca pubblicato nel 2009 sulla famosa rivista British Medical Journal. Lo studio è stato condotto su oltre 54.000 donne sottoposte a terapia (con gonadotropine, clomifene e hCG) e seguite fino all’età di 47 anni. Complessivamente sono stati diagnosticati 156 casi di tumore ovarico e, grazie al numeroso campione di studio, si è potuta fare un’attendibile analisi statistica dei dati emersi. Il confronto, tra donne infertili sottoposte a terapia farmacologia e donne infertili non trattate, ha portato alla conclusione che il rischio generale di tumore ovarico non era influenzato in modo significativo dall’utilizzo dei farmaci ma dalla condizione stessa di infertilità (ricordiamoci che la gravidanza protegge dall’insorgenza del tumore). In questo studio non si è osservata neppure una relazione tra cancro dell'ovaio e il numero di cicli eseguiti .

A conferma di questi dati, nel 2011 è stata pubblicata una revisione dei principali studi fatti sui farmaci stimolatori dell’ovulazione e il rischio di cancro. Anche in questo caso, la maggior parte degli studi non ha evidenziato una causalità tra i suddetti farmaci ed il rischio di cancro ovarico. Infine, un importante lavoro scientifico del 2012, che ha studiato un vasto campione di donne osservate per ben 30 anni dopo l’esposizione ai farmaci induttori dell’ovulazione, ha ulteriormente rassicurato la comunità scientifica escludendo l’associazione tra terapie per l’infertilità e rischio aumentato di cancro ovarico.

Fonti:
BMJ. 2009 Feb 5;338
Use of fertility drugs and risk of ovarian cancer: Danish Population Based Cohort Study.
Jensen A, Sharif H, Frederiksen K, Kjaer SK.

Curr Drug Saf. 2011 Sep 1;6(4):250-8.
Ovulation inducing agents and cancer risk: review of literature.
Impicciatore GG, Tiboni GM.

Gynecol Endocrinol. 2012 Oct;28(10):809-14.
Are infertility treatments a potential risk factor for cancer development? Perspective of 30 years of follow-up.
Liat LG, Jaron R, Liraz O, Tzvia B, Shlomo M, Bruno L.

 

Altri Articoli - Riproduzione

"Un 'altro tentativo fallito, un altro dolore da soffocare..." - Il diario della Fecondazione Assistita 1

Le emozioni di una paziente che ha vissuto la sua infertilità "sine causa" o inspiegata e tutte le terapie fatte, compresi i tanti tentativi di inseminazione intrauterina, fivet, icsi.
riprova
IV Corso Medicina della Riproduzione-Roma, 27 Maggio 2014
Prof.Iorio, dieta mediterranea, attività fisica, abolizione/riduzione di fumo e alcool e un uso oculato di omega-3 combattono lo stress ossidativo mantenendo vitali e in buona salute i gameti
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012
IV Corso Medicina della Riproduzione "Infertilità Inspiegata"

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI