Il migliore centro di Infertilità e Fecondazione Assistita

 
E-mail Stampa PDF

Come sceglierlo

l migliore centro di Infertilità e Fecondazione AssistitaTutte le coppie con problemi di infertilità vorrebbero recarsi dal miglior medico o centro. Si accorgono abbastanza spesso, però, che questo non è facile e che, anzi, può essere molto difficile.

Infatti, la soluzione del problemi non è legata solo a quanta esperienza abbia quel medico o quel  centro in questo campo. D’altra parte anche quando chiamiamo un artigiano (ad esempio un idraulico) la capacità di risolvere il guasto non dipende solo dalla sua esperienza, ma anche da altri fattori come l’onestà e la volontà di applicarsi al 100% sul problema. In caso contrario il problema  ritorna dopo un po’ perché l’artigiano non ha sostituito il pezzo giusto o ne ha messo uno scadente perché costa meno o perché vuole impiegare meno tempo nella riparazione. Purtroppo tutto ciò può essere vero anche nella medicina.

Cercare un centro di infertilità valido non significa solo scegliere un  centro  dove un’equipe (in genere mediamente più esperta del  ginecologo generico) dia sulla carta maggiori garanzie. Si tratta, soprattutto, di rivolgersi a chi riunisce un mix indispensabile di esperienza, volontà di applicarsi alla singola coppia in modo personalizzato e soprattutto il piacere di trattare la coppia come persone.

Esperienza non vuol dire solo eseguire migliaia di cicli terapeutici all’anno. Infatti, spesso in questi centri si applicano protocolli assai simili per tutti ed è inevitabile che la l migliore centro di Infertilità e Fecondazione Assistitapersonalizzazione si riduca. Dalla personalizzazione, infatti, dipende il risultato dei casi più difficili che escono dagli schemi previsti (ogni caso può reagire in modo diverso ed imprevisto). Se una coppia ha la fortuna di rientrare nei casi “facili” ha sufficienti probabilità di riuscita sia nei centri meno validi sia in quelli dove si usano schemi simili per tutti.  In realtà concentrarsi sul singolo caso variando anche molto gli schemi costa tempo e fatica:  vedere che un medico o centro fa questo sforzo è sicuramente indice di qualità.

Nei risultati che un centro dichiara dovrebbero essere evidenti non solo le percentuali di gravidanze ottenute o l’età della donna che si sottopone alle terapie.  Infatti, è noto che dopo i 40 anni le percentuali di gravidanze si riducono drasticamente. Nelle varie statistiche che il centro stesso o le varie autorità pubblicano bisognerebbe dichiarare molto altro. Ad esempio anche la riserva ovarica di quelle donne trattate e quanti tentativi falliti hanno fatto in precedenza. Infatti, se una coppia ha fallito numerose volte il caso non è semplice perché, altrimenti, lo avrebbero già risolto i centri precedenti. Ad esempio ci sono centri nel mondo che dichiarano alte percentuali di gravidanze anche per gruppi di età avanzate, ma poi non dicono quante coppie con bassa riserva ovarica o tanti tentativi falliti non vengono prese in carico.  Questi casi difficili, perciò, non  entrano nelle statistiche ufficiali proprio allo scopo di pubblicare numeri impressionanti che attirino l’attenzione di tutte le  coppie e delle istituzioni pubbliche. Naturalmente le istituzioni non possono entrare in questo meccanismo, ma pubblicare solo ciò che viene fatto realmente, basandosi su un certo numero di parametri .

La volontà di applicarsi e personalizzare i trattamenti purtroppo non è misurabile. Personalizzare richiede tempo e concentrazione, ma è la marcia in più che consente di risolvere i casi più difficili (o quelli che sembrano semplici, ma a volte non lo sono). Il segreto per affrontarli bene è cercare ostinatamente di capire il problema e porgli rimedio con strade  meno battute, considerando anche i minimi particolari.

Infine, il piacere di trattare la coppia come persone è fondamentale. Questo atteggiamento può infondere alla coppia quella volontà di andare avanti con fiducia nonostante gli insuccessi, proprio perché il risultato potrebbe venire al terzo, al quarto tentativo o oltre.

E’  normale strutturare le procedure mediche in schemi dove ogni componente dell’equipe che entra nel percorso in qualsiasi momento sia in grado di riprodurre abbastanza bene l’iter deciso.

Tali schemi (anche supponendo che siano i migliori) non possono esaurire però il lavoro del medico che dovrebbe essere anche quello di un bravo ed onesto artigiano riconosciuto dal paziente come un volto familiare e non come il pezzo intercambiabile di un sistema apparentemente perfetto.

Tutti questi suggerimenti possono aiutare una coppia a scegliere i buoni centri

 

Altri Articoli - Riproduzione

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI