Anello vaginale e cerotto, valide alternative alla pillola

Condividi
Tweet
 
Lunedì 13 Giugno 2011 00:00 Scritto da F.Crescenzi C.Manna
Stampa

Rilasciano costantemente ormoni e liberano dalla schiavitù dell'assunzione quotidiana

I due contraccettivi rilasciano costantemente ormoni e liberano dalla schiavitù dell'assunzione quotidiana

anello_vaginaleI contraccettivi ormonali combinati (C.O.C.) sono costituiti da due ormoni che sono l’ estrogeno e il progesterone. Possono essere assunti per via orale, transdermica e vaginale. La pillola e gli altri prodotti hanno un' ottima efficacia contraccettiva, ma presentano alcuni inconvenienti come: la ridotta sicurezza contraccettiva in caso di disturbi gastrointestinali, il doppio passaggio epatico e la notevole variazione giornaliera dei livelli ormonali nel sangue dovuta alla somministrazione orale, transdermica e vaginale.

L'anello vaginale. Per questi motivi sono stati studiati due contraccettivi ormonali combinati che prevedono la somministrazione mensile come l'anello vaginale o settimanale come il cerotto contraccettivo. Non cambiano le controindicazioni rispetto alla pillola: allo stato attuale delle conoscenze si ritiene che questi due contraccettivi abbiano lo stesso rischio di tromboembolismo venoso dei C.O.C. Tuttavia, il punto di forza dell'anello vaginale è la sua capacità di mantenere livelli ormonali nel sangue costanti. Questa caratteristica consente di ottenere un ottimo controllo del ciclo nonostante la dose di estrogeno sia più bassa, rispetto a quella di tutti gli altri contraccettivi combinati. Gli effetti indesiderati di tipo sistemico cioè generali, legati all’estrogeno, si manifestano in una percentuale di soggetti estremamente bassa; anche il peso corporeo non si modifica in modo significativo durante il suo utilizzo (+ 400 grammi in 13 cicli). Anche alcuni effetti indesiderati locali, come la vaginite, la leucorrea e i problemi correlati all'anello si manifestano in una percentuale di casi molto bassa (rispettivamente 3,9%; 3,5%; 4,7%) per cui la tollerabilità e l'accettabilità di questo sistema contraccettivo sono molto elevate.

L'uso dell'anello. L'anello vaginale ha un diametro di 54 mm e uno spessore di 4 mm e rilascia estrogeno + progestinico ogni giorno. Quando si usa per la prima volta, l'anello deve essere inserito in vagina dal 1° al 5° giorno del ciclo mestruale e deve rimanere in sede per tre settimane, poi deve essere rimosso dal ginecologo. Seguirà una settimana libera dall'anello in cui comparirà la mestruazione o meglio l'emorragia da privazione. Successivamente si dovrà reinserire un nuovo anello per le successive tre settimane e così via.

Il cerotto. Il cerotto contraccettivo, invece, è un sistema transdermico “a matrice” di 46 mm x 46 mm, di colore beige. È costituito da tre strati: uno strato colorato di supporto, uno strato adesivo che contiene gli ormoni e uno strato di protezione da rimuovere prima dell'applicazione del cerotto. Ogni sistema rilascia una dose giornaliera di estrogeno + progestesterone per 7 giorni. Il sistema transdermico consente di somministrare settimanalmente basse dosi di ormoni mantenendo costanti i livelli ormonali nel sangue. Con il cerotto contraccettivo il controllo del ciclo è simile a quello che si ottiene con i C.O.C., mentre le modificazioni del peso corporeo sembrano più favorevoli rispetto ai C.O.C. (+ 300 grammi in 13 cicli).

Come e dove impiegarlo. La percentuale di effetti indesiderati e legati all’estrogeno è bassa, simile a quella che si osserva nelle utilizzatrici di C.O.C., mentre sintomi cutanei sono stati rilevati nel 17,4% dei soggetti trattati. Il cerotto contraccettivo deve essere applicato per la prima volta il 1° giorno del ciclo mestruale e sostituito ogni 7 giorni per tre settimane, seguite da una settimana libera in cui comparirà la mestruazione o meglio l'emorragia da privazione. Successivamente, andrà applicato un nuovo cerotto e così via. I siti di applicazione raccomandati sono: la parte esterna del braccio, le natiche, la parte bassa dell'addome e la parte superiore del torace, escluse le mammelle.

In conclusione, l'anello vaginale e il cerotto contraccettivo sono due contraccettivi ormonali combinati che hanno la stessa efficacia contraccettiva dei C.O.C., presentano un'ottima tollerabilità e sono facili da usare. Il loro impiego può essere proposto a tutte quelle donne che, in assenza di controindicazioni, desiderino una contraccezione reversibile e sicura, indipendente dal coito e non legata alla somministrazione giornaliera.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Tags:

Vedi anche