Cordone ombelicale, dove fare il trapianto di cellule ematiche

Condividi
Tweet
 
Lunedì 23 Maggio 2011 00:00 Scritto da Barbara Hugonin
Stampa

cordone_ombelicaleNel nostro Paese non è consentita la conservazione autologa del cordone ombelicale. Fa eccezione il caso in cui vi sia una severa patologia ereditabile, presente in famiglia, una talassemia ad esempio, nei quali si può ricorrere ad una donazione autologa-dedicata. Pertanto se si vuole si può ricorrere ad una Banca privata estera.

Gli effetti di un trapianto allogenico da un campione compatibile ma non appartenente al soggetto stesso, sono sicuramente migliori, perché nel caso dell’impiego di cellule autologhe queste potrebbero non riconoscere le cellule dell’organismo stesso oppure portare un residuo di cellule malate. L’applicazione invece ad un parente stretto sia questo fratello o sorella, ha avuto effetti comprovati di validità ed efficacia. Lo stesso Ministero della Salute sulla base dei risultati scientifici ha espresso un parere favorevole alla donazione eterologa e alla donazione autologa-dedicata, ma non a quella autologa.

In Italia esistono diversi centri dedicati al trapianto di cellule ematiche ed anche tanti centri di ricerca, ne segnaliamo alcuni, che si distinguono nelle ricerche innovative, grazie al prezioso lavoro di validi ricercatori e scienziati.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Tags:

Vedi anche