Come diagnosticare una vaginosi batterica

 
E-mail Stampa PDF
vaginismo-cause

La diagnosi della vaginosi batterica si basa essenzialmente sui criteri di Amsel che ha proposto, per la diagnosi clinica di questa patologia, la presenza di tre dei seguenti requisiti:

• leucorrea (secrezioni vaginali) bianco-grigiastra omogenea e tendente ad aderire alle pareti della vagina;

• pH vaginale superiore a 4,5;

• sviluppo del fish-odor dopo alcalinizzazione con idrato di potassio al 10% del secreto vaginale (Fishy-odor-test o ammino-test);

• presenza di più del 20% di cellule di sfaldamento coperte da cellule batteriche (clue cells) all’esame microscopico a fresco del secreto vaginale.

Sono inoltre utilizzabili a scopo diagnostico l’esame colturale, la colorazione di Gram, ELISA (PCR).

Dagli inizi del 1980 è stato dimostrato un ruolo eziopatogenetico della vaginosi batterica in alcune patologie ostetriche, quali l’aborto nel primo trimestre, la rottura prematura delle membrane, la corionamionite (grave infiammazione della cavità amniotica e delle membrane che l'avvolgono, dovuta a infezione batterica), il parto pretermine, la nascita di neonato di basso peso e l’endometrite (processo infiammatorio che interessa la mucosa dell’utero o endometrio) puerperale. Attualmente si ritiene che una politica efficace di controllo della vaginosi batterica potrebbe ridurre significativamente l’incidenza di parti pretermine, con notevole risparmio in termini di costi sociali ed economici. Le ipotesi sulla patogenesi del parto pretermine da causa batterica sono diverse. La letteratura di questi ultimi anni ha dimostrato un’associazione diretta tra valori elevati di pH vaginale, aumento del numero di neutrofili e parto pretermine. Sebbene una diminuzione del numero di lattobacilli, organismi acidificanti vaginali, giustifichi l’aumento patologico del pH, non è ancora stabilito se questo possa essere sufficiente per permettere la colonizzazione vaginale da parte di anaerobi, o invece ne sia una conseguenza. L’innalzamento del pH avrebbe infatti un effetto diretto sulle funzioni delle cellule della mucosa, e in particolare dei fagociti (cellule capaci di legarsi all'agente patogeno (antigene), rinchiuderlo nel citoplasma ed ucciderlo con diversi sistemi), con inibizione della chemiotassi (movimento di avvicinamento di un organismo verso l’agente patogeno o il movimento di allontanamento da esso), della fagocitosi (capacità posseduta da diverse cellule di ingerire materiali estranei e di distruggerli) e dell’attività battericida.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Twitter: @Claudio_Manna

 

 

Altri Articoli - Riproduzione

Prof.Iorio, dieta mediterranea, attività fisica, abolizione/riduzione di fumo e alcool e un uso oculato di omega-3 combattono lo stress ossidativo mantenendo vitali e in buona salute i gameti
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI