Menopausa, l'attrazione passa attraverso l'odore della pelle

 
E-mail Stampa

La terapia ormonale sostitutiva permette alle donne over 50 di mantenere una vita sessuale soddisfacente

odore_attrazioneLa pelle è sensibile alle variazioni ormonali prodotte dalla menopausa. Mantiene, infatti, per tutta la vita la memoria scritta e visibile di come si è vissuto: le sue caratteristiche e la sua consistenza rivelano la nostra età ed il nostro stile di vita - soprattutto in relazione all'esposizione al sole e alla cura che si ha della propria pelle, ma anche la qualità dei nutrienti e dei livelli di stress. Quindi è la manifestazione della qualità della nostra salute.

Ma la pelle ci rivela qualcosa di più. Secondo Alessandra Graziottin dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano, la quale interverrà dall'8 all'11 giugno al Congresso Mondiale sulla Menopausa (Roma) proprio su questo, la pelle è un indicatore della presenza o dell'assenza degli ormoni sessuali dalla pubertà all’invecchiamento. Infatti, la secrezione delle ghiandole sebacee e sudoripare è modulata dagli ormoni sessuali: la sua complessa composizione contribuisce ulteriormente l'unicità della mappa olfattiva di ogni individuo potenziato appositamente per il tipo di feromoni che contiene. Il cervello elabora gli stimoli olfattivi prima ancora di riconoscerli razionalmente e li collega direttamente alle emozioni. I feromoni (da “fero” portare e “hormon” eccitare) sono sostanze chimiche in grado di indurre reazioni specifiche fisiologiche e comportamentali e sono secreti in modo diverso durante il ciclo mestruale e contribuiscono al 'profumo di donna' tipico dell'età fertile. Il loro contenuto diminuisce gradualmente dopo la menopausa, a meno che non si faccia uso della terapia di sostituzione ormonale (HRT).

Recettori dei feromoni sono modulati dagli ormoni sessuali e la loro concentrazione nella mucosa nasale e orale diminuisce con l'età, con una perdita specifica durante e dopo la menopausa. L'invecchiamento della pelle è percepito negativamente come un fattore critico per la sessualità e la sensualità delle donne: la perdita degli ormoni, l’invecchiamento dovuto alla troppa esposizione al sole e in particolare fattori genetici che concorrono all’aumento di rughe e alla perdita da parte della cute di componenti come il collagene, l’elastina, i mucopolisaccaridi, la secrezione sebacea. L'invecchiamento della pelle e la perdita di feromoni possono produrre un impatto drammatico sull’attrazione subliminale.

Il ruolo di un'appropriata terapia ormonale sostitutiva al fine di ridurre questo effetto negativo ed essere di aiuto alle donne e al rapporto di coppia per mantenere una forte attrazione fisica, mediata anche dai feromoni, è fondamentale per migliorare le dinamiche neurobiologiche affettive collegate al sistema del legame di coppia e migliorare la qualità di vita della donna in menopausa e del suo partner.

 

 

Altri Articoli - Sessuologia e Psicologia

"Un 'altro tentativo fallito, un altro dolore da soffocare..." - Il diario della Fecondazione Assistita 1

Le emozioni di una paziente che ha vissuto la sua infertilità "sine causa" o inspiegata e tutte le terapie fatte, compresi i tanti tentativi di inseminazione intrauterina, fivet, icsi.
riprova
IV Corso Medicina della Riproduzione-Roma, 27 Maggio 2014
IV Corso Medicina della Riproduzione "Infertilità Inspiegata"

Diagnosi di infertilità: come reagisce la coppia?

Dr. Tatiana De Santis

riprova

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI