Il sostegno psicologico via web: una valida risorsa per coppie infertili

Condividi
Tweet
 
Lunedì 03 Dicembre 2012 00:00 Scritto da Katia Carlini
Stampa

Chiedere consigli o ricevere aiuto via internet aiuta ad abbassare certe barriere psicologiche

Chiedere consigli o ricevere aiuto via internet aiuta ad abbassare certe barriere psicologiche

internetGià Boivin nel 1999 aveva osservato che le coppie infertili con disagi emotivi hanno difficoltà a richiedere un sostegno psicologico presso un professionista a causa di motivi pratici legati principalmente ai tempi e alle distanze.

Ma un recente lavoro di Van Dongen (2012), tra le altre constatazioni, ha dimostrato come un valido rimedio alle preoccupazioni, che normalmente affliggono le coppie infertili, potrebbe essere offerto da internet. Già in passato è stata studiata l’efficacia dei trattamenti psicologici messi a disposizione su internet e in conclusione si è visto come essi siano in grado di ridurre lo stress, alleviare l’ansia e migliorare l’umore delle persone con problemi di fertilità. Le stesse persone del resto hanno valutato positivamente l’assistenza psicosociale ottenuta considerandola una risorsa alternativa e diversa rispetto al sostegno familiare e amicale di cui normalmente già beneficiavano.

Internet diviene così uno strumento innovativo, immediato e diretto in grado di offrire una piattaforma in cui è possibile essere contemporaneamente intimi e a distanza, ma non solo. Il web, infatti, permette anche, al paziente “che si mette in gioco a casa”, di poter trattare tematiche difficili con maggior sicurezza.

Tags:

Vedi anche