Chirurgia endoscopica in ginecologia

Condividi
Tweet
 
Video - Riproduzione
Stampa
La chirurgia endoscopica permette oggi di trattare, in ambito ginecologico, oltre l'85% delle patologie. I rischi - spiega il ginecologo Enrico Zupi - sono quelli della chirurgia tradizionale, l'unica differenza sono gli "ingressi", in numero minore rispetto alle normali operazioni.

Tra i maggiori rischi ci sono quelli anestesiologici, vascolari, possibili lesioni dell'apparato urinario o problemi di carattere intestinale. Si tratta comunque di complicanze dalla bassa incidenza ma che devono comunque essere prese in considerazione sia dal paziente che dal medico.
Tags:

Vedi anche