Azoospermia: diagnosi e fecondazione assistita

 
E-mail Stampa

azoospermiaPer azoospermia si intende l’assenza completa di spermatozoi nel liquido seminale. Si osserva approssimativamente nel 7% di coppie infertili e rappresenta una condizione in genere associata a sterilità assoluta. Può essere causata da numerosi stati patologici tra cui ostruzioni dei dotti che trasportano gli spermatozoi verso l’esterno o alterazioni dell’asse ormonale, che portano ad una alterata produzione di gameti nel testicolo.

La diagnosi definitiva richiede una valutazione attenta di almeno due esami del liquido seminale, effettuati a distanza di tempo ed eseguiti in centri specializzati, dove inoltre il campione viene centrifugato, in modo da non far sfuggire all’esaminatore alcuno spermatozoo. Se si ritrovano nell’eiaculato anche pochissimi spermatozoi la situazione clinica viene definita criptozoospemia. Ciò accade perché alcune piccole regioni dei testicoli danneggiati possono ancora mantenere un certo grado di integrità.

Si riconoscono due principali forme di azoospermia:

Azoospermia ostruttiva (OA), o escretoria – In questo caso, le vie seminali sono mancanti o ostruite e non permettono il passaggio degli spermatozoi, spesso anche vitali e con capacità fecondante, prodotti in misura normale dai testicoli. Il medico può sospettare l'esistenza del problema quando il paziente riferisce scarso volume dell’eiaculato, una pregressa epididimite o prostatite acuta, traumi scrotali, un intervento di ernioplastica inguinale bilaterale, presenza di sangue nel liquido seminale. Inoltre, il medico deve ipotizzare la presenza di azoospermia ostruttiva quando sospetta o accerta mutazioni del gene per la Fibrosi Cistica. L’ostruzione delle vie seminali è generalmente associata ad un normale volume testicolare e ad un quadro ormonale (FSH , LH, testosterone) nei limiti.

Azoospermia non ostruttiva (NOA), o secretoria - Si rileva, in quest'altro caso, un'inadeguata o assente produzione testicolare di spermatozoi dovuta ad un grave danno della spermatogenesi dovuto a cause genetiche (Sindrome di Klinefelter, Microdelezioni del Cromosoma Y) e non-genetiche (Criptorchidismo, Orchite post-parotitica post-puberale, Varicocele, alterazioni ormonali dell’asse ipotalamo ipofisario, chemioterapie e radioterapie). Le azoospermie secretive non sono infrequenti e generalmente questa situazione è accompagnata da un innalzamento di alcuni ormoni come l’FSH e da un ridotto volume testicolare.

La azoospermia può essere anche l’effetto collaterale dell’assunzione di farmaci a base di androgeni o altri ormoni steroidei.

L’avvento dell’iniezione intracitoplasmatica ovocitaria di spermatozoi (ICSI) prelevati dal testicolo ha ridato speranza di paternità ad individui affetti da azoospermia secretoria o da azoospermia ostruttiva, non correggibile microchirurgicamente. Infatti studi recenti hanno dimostrato che in pazienti con assenza di spermatozoi nel liquido seminale è possibile, in numerosi casi, recuperare rari spermatozoi dalla polpa testicolare, da impiegare subito o da crioconservare per un futuro utilizzo con la  fecondazione in vitro.

Nella maggior parte dei casi il paziente azoospermico può essere sottoposto ad un piccolo intervento chirurgico in anestesia locale (biopsia) per la ricerca di spermatozoi con tecniche idonee. Nelle azoospermie ostruttive è possibile recuperare spermatozoi in quasi il 100% dei casi, mentre nelle azoospermie secretorie la media dei recuperi positivi varia dal 15% al 49%.

Le tecniche più utilizzate per il recupero degli spermatozoi sono: la TESE (Testicular Sperm Extraction), piccole biopsie testicolari, e la TESA (Testicular Sperm Aspiration) cioè l’aspirazione di tessuto testicolare tramite sottili agocannule.

Recentemente la TESE si è evoluta in microTESE cioè una tecnica eseguita con l’ausilio di uno strumento di ingrandimento del campo operatorio, che permette una maggiore probabilità di successo.

 

Altri Articoli - Andrologia

"Un 'altro tentativo fallito, un altro dolore da soffocare..." - Il diario della Fecondazione Assistita 1

Le emozioni di una paziente che ha vissuto la sua infertilità "sine causa" o inspiegata e tutte le terapie fatte, compresi i tanti tentativi di inseminazione intrauterina, fivet, icsi.
riprova
IV Corso Medicina della Riproduzione-Roma, 27 Maggio 2014
L'importanza di aumentare i rapporti sessuali nell'infertilità anche nel corso delle terapie.
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012
IV Corso Medicina della Riproduzione "Infertilità Inspiegata"

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI