Rapporti sessuali infiniti? Possibili con una protesi peniena

 
E-mail Stampa PDF

berlusconi_leoneLe cronache di questi giorni riportano con cadenza ormai quotidiana indiscrezioni e particolari piccanti dei festini che si sarebbero consumati nelle residenze del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. La Procura di Milano ha aperto un’inchiesta e tutte le accuse di concussione e induzione alla prostituzione dovranno essere confermate, così come dovrà essere contestualizzato il contenuto delle telefonate intercettate. Di certo resta un interrogativo che affascina gli italiani: è davvero possibile per un uomo avere rapporti sessuali anche con una trentina di donne in una sera?

Allontanandoci dal dato di cronaca e calandoci in un contesto più scientifico e meno da pettegolezzo, l’unico modo per arrivare ad avere numerosi rapporti in poche ore è quello di utilizzare una protesi peniena. Grazie ad un complesso sistema di cilindri e pompe idrauliche, infatti, questa costosa tecnologia permette di mantenere il pene in erezione per un tempo potenzialmente infinito. Il tutto grazie ad una pompetta alloggiata tra i testicoli che permette di “gonfiare” in pochi secondi l’organo ed iniziare il rapporto. Le protesi vengono inserite per rimediare ad un’impotenza altrimenti non curabile con i farmaci oppure a seguito dell’asportazione della prostata.

«Le protesi peniene – spiega a Vita che Nasce il sessuologo medico Alessandro Littara – sono ormai talmente sofisticate che la partner potrebbe anche non accorgersi della sua presenza. Una volta che la protesi è stata inserita, durante i rapporti sessuali l’uomo si comporta esattamente come nella vita normale: può arrivare a raggiungere l’orgasmo e – a meno che non sia stata asportata la prostata – può anche eiaculare. L’unica differenza – prosegue l’andrologo – è che il pene rimane rigido anche dopo il raggiungimento dell’orgasmo e non si ha più quel naturale periodo di rilassamento dell’organo. Per certi aspetti, dunque, la protesi peniena costituisce un vantaggio per il paziente che in teoria potrebbe non smettere mai di avere rapporti sessuali».

L’inserimento di una protesi, dunque, non sempre è un dramma o una riduzione delle potenzialità sessuali del paziente. Al contrario, potrebbe far riscoprire una nuova stagione della sessualità, non condizionata dall’assunzione di farmaci o fastidiose punture, capace di bypassare anche i tempi naturali del sesso.

Particolarmente costosa come tecnologia, per la sola protesi peniena si possono arrivare a spendere fino a 12mila euro. Il prezzo varia a seconda dei modelli: esistono infatti protesi monocomponente che tengono il pene costantemente in uno stato semirigido per arrivare a quelle tricomponenti ad attivazione idraulica – ed è il caso delle protesi citate poco sopra dal professor Littara - che possono essere gonfiate al bisogno.

 

 

Altri Articoli - Andrologia

L'importanza di aumentare i rapporti sessuali nell'infertilità anche nel corso delle terapie.
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI