Bruciore ai genitali? Forse è Clamidia. Come si cura e come si previene

 
E-mail Stampa PDF

pene-brucioreL’infezione da Clamidia è tra le più comuni malattie sessualmente trasmissibili, causata da un batterio che è chiamato appunto Chlamydia Trachomatis. Si trasmette con rapporti sessuali di ogni tipo, e quindi vaginali, anali e orali. La malattia nell’uomo è spesso asintomatica. Tuttavia, può manifestarsi sotto forma di uretrite, come bruciore durante la minzione o l’eiaculazione, secrezioni e perdite dal pene, prurito e sensazione di irritazione sulla punta e lungo il pene o, meno frequentemente, anche sintomi come gonfiore o dolore ai testicoli.

Se l’infezione avviene a livello anale, la Clamidia può manifestarsi con sintomi quali prurito, dolori, perdite e sanguinamenti rettali, mentre attraverso un rapporto orale può infettare la gola.

Il medico è in grado di diagnosticare la Clamidia grazie a due tipi di esami in laboratorio, il tampone uretrale ed un’urinocoltura specifica.

Questa infezione batterica è curabile con un trattamento antibiotico, ma è possibile contrarre nuovamente la malattia una volta guariti. Se non curata può provocare danni all’apparato riproduttivo con alterazioni della fertilità. Inoltre è necessario, se risultati positivi alle analisi, che anche la partner si sottoponga alle analisi per la ricerca del batterio ed eventualmente venga trattata.

La Clamidia si previene con l’utilizzo corretto del profilattico durante tutto il rapporto sessuale, utilizzandolo quindi fin dall’inizio, anche durante i rapporti orali ed anali, ed effettuando il test periodicamente se si hanno rapporti occasionali e frequenti con partner diversi a rischio.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Altri Articoli - Andrologia

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI