Contraccezione, quali metodi per gli uomini

Condividi
Tweet
 
Lunedì 07 Giugno 2010 00:00 Scritto da Daniele Gianfrilli
Stampa

condom-preservativiAttualmente gli unici metodi di contraccezione di cui gli uomini dispongono sono solo quelli tradizionali come l’astinenza nei periodi fertili della donna, il coito interrotto, l’uso dei preservativi e la vasectomia. Infatti, non possono impiegare metodi contraccettivi affidabili e reversibili, comparabili a quelli disponibili per le donne.

Tuttavia, presto la contraccezione ormonale, simile a quella sviluppata per le donne, sarà disponibile anche per gli uomini, anche se purtroppo nessun protocollo ormonale permette, per il momento, di ottenere un’azoospermia (assenza di spermatozoi nell'eiaculazione) indotta in tutti gli uomini e quindi un risultato sicuro ed affidabile.

È evidente che metodi come l’astinenza nei periodi fertili della donna e il coito interrotto comportano un rischio elevato sia per un uso anticoncezionale che come protezione contro le infezioni sessualmente trasmesse. Attualmente sono ancora l’uso del preservativo e la vasectomia i metodi anticoncezionali maschili più sicuri, più semplici e più attendibili. Per quanto riguarda la vasectomia bisogna considerare comunque che si tratta di un intervento chirurgico e quindi il suo impiego è da valutare con molta attenzione e piena consapevolezza sia per i vantaggi ma anche per i rischi che comporta. Altri metodi contraccettivi per gli uomini, come quelli ormonali o i vaccini, quindi non sono ancora disponibili nella pratica clinica comune e comunque hanno mostrato in studi sperimentali risultati ancora non sempre sicuri anche se incoraggianti per il futuro.

 

Tags: