Fertilità, anche l'età paterna gioca un ruolo importante

 
E-mail Stampa PDF

clooney_e_canalisCon l’avanzare dell’età il nostro organismo subisce una serie di cambiamenti legati al normale processo di invecchiamento che coinvolge, tra tutti, anche l’apparato riproduttivo e la nostra fertilità.

E’ ben noto come per la donna superare i 35 anni significa avere maggior rischio di aborti spontanei, anomalie cromosomiche del feto ed infertilità. Tuttavia, recenti studi hanno evidenziato che anche nell’uomo, sebbene la produzione degli spermatozoi da parte del testicolo perduri fino alle ultime fasi della vita, potrebbe esistere una connessione tra età avanzata e infertilità. L’aumento dell’età paterna registrato negli ultimi anni e l’elevata percentuale di coppie con problemi di fertilità ha permesso il realizzarsi di studi che hanno evidenziato gli effetti dell’invecchiamento sulla qualità del liquido seminale e quindi sulla fertilità.

E’ stato dimostrato che negli uomini in età compresa tra i 35 e i 45 anni, il liquido seminale subisce un peggioramento del volume totale dell’eiaculato, della forma e della motilità degli spermatozoi, mentre la quantità totale di questi, cioè la loro concentrazione, non viene influenzata.

Le cause di questi cambiamenti della qualità del liquido seminale potrebbero essere attribuite ad un fisiologico calo della capacità di riparare i tessuti e quindi anche i testicoli e gli spermatozoi da danni esterni, quali patologie croniche, infezioni genitourinarie protratte, esposizione a fumo o sostanze tossiche ambientali. Esaminando il dettaglio, la riduzione del volume totale dell’eiaculato potrebbe dipendere dai cambiamenti cui la prostata e le vescichette seminali vanno incontro con l’età, mentre il peggioramento della motilità potrebbe essere legato alla riduzione nel contenuto di acqua e proteine e all’alterazione delle strutture deputate allo svolgimento di queste funzioni. Altro elemento fondamentale è che l’avanzamento dell’età, anche nell’uomo, può comportare un rischio di mutazioni nel corredo cromosomico degli spermatozoi.

E’ importante considerare anche che l’invecchiamento di per sé si accompagna generalmente a una riduzione della frequenza dei rapporti sessuali e all’insorgenza di disfunzione erettile, condizioni associate ad una riduzione delle probabilità di fecondare.

Gli studi effettuati non hanno permesso di stabilire un’età-soglia oltre la quale l’uomo possa definirsi infertile, e l’associazione tra invecchiamento e infertilità, nella quale intervengono fattori individuali, sociali e biologici, è senz’altro un argomento ancora in fase di studio. Tuttavia è importante sapere che nella ricerca di una gravidanza anche l’età paterna gioca un ruolo importante.

 

Altri Articoli - Andrologia

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI