L'oligospermia

 
E-mail Stampa PDF

Si definisce oligospermia o dispermia un’alterazione quantitativa e qualitativa complessiva o di parte dei parametri seminali tale da indurre la capacità di fecondare. Lo spermiogramma può mettere in evidenza un numero ridotto di spermatozoi la cui concentrazione si esprime in milioni/millilitro. Il valore stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per definire una riduzione quantitativa dei parametri seminali, detta Oligospermia, è di 20 milioni/ml.

Si definisce oligospermia:

  • lieve quando la concentrazione è inferiore ai 20 milioni/ml, ma superiore ai 10;
  • moderata quando la concentrazione è inferiore ai 10 milioni/ml ma superiore ai 5;
  • severa quando la concentrazione è inferiore ai 5 milioni/ml.

Il numero di spermatozoi nel liquido seminale è andato negli ultimi decenni progressivamente riducendosi a causa dell'incidenza negativa dell'inquinamento, delle malattie infettive che si trasmettono attraverso i rapporti e di altri fattori tipici delle società industrializzate.

E’ importante sapere inoltre che la concentrazione di spermatozoi ha un importante variabilità interindividuale, cioè da individuo a individuo. Nel caso in cui le analisi confermano l'oligospermia, il medico deve capire in primo luogo se vi è stata un’astinenza troppo breve (inferiore a 2 giorni) o una raccolta incompleta del liquido seminale e valutare la possibilità di ripetere l’analisi dopo un intervallo di 15-60 gg.

I fattori che possono influire in maniera incisiva sulla concentrazione nemaspermica sono lo stress, l’abuso di alcol o di sostanze stupefacenti, l’assunzione di alcuni farmaci, le infezioni delle vie genitali, alcune malattie che non riguardano direttamente gli organi genitali, il criptorchidismo (cioè la mancata discesa dei testicoli alla nascita), le disfunzioni ormonali, alcune malattie genetiche, alterazione della struttura testicolare e l'esposizione a condizioni ambientali sfavorevoli (radiazioni, inquinanti industriali, eccessiva esposizione dei testicoli al calore).

Una causa comune dell'oligospermia è inoltre rappresentata dal varicocele, condizione patologica determinata da un’alterazione del drenaggio venoso del testicolo con dilatazione varicosa delle vene nello scroto. Quando non è presente alcuna altra causa manifesta di alterazione della concentrazione di spermatozoi l’oligospermia si definisce idiopatica.

Il trattamento del causa specifica o della oligospermia idiopatica può determinare un aumento di probabilità di concepimento naturale e può anche migliorare le probabilità di successo delle tecniche di fecondazione assistita.

 

Altri Articoli - Andrologia

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI