L'apparato genitale maschile

 
E-mail Stampa

Per prevenire ma soprattutto riconoscere le patologie che possono colpire il nostro apparato riproduttivo e sessuale è fondamentale sapere come siamo fatti e dare il giusto nome alle cose. L’apparato genitale maschile è dunque composto dai testicoli, contenuti nello scroto, dalle vie seminali, dalla prostata e dal pene.

Testicoli - I te­sticoli sono due organi, di forma ovale sospesi fuori dalla cavità addominale nella sacca scrotale, dove la temperatura è 2-3 °C sotto quella corporea (37 °C). Prima della nascita, i testicoli scendono dalla cavità ad­dominale, dove si sviluppano, nello scroto attraverso il canale inguinale. Il testicolo ha due funzioni essenziali: la produzione degli spermatozoi, attraverso un processo chiamato sperma­togenesi, e la sintesi e la liberazione di testosterone, denominata la steroidogenesi.

Scroto - Lo scroto è una sacca cutanea che contiene e avvolge i testicoli e la par­te inferiore dei funicoli spermatici. L’aspetto esterno dello scroto varia secondo le circostan­ze da breve e raccolto ad allungato e flaccido.

Epididimo - L’epididimo, posizionato sempre nello scroto sopra e dietro il testicolo, è costituito da un corpo centrale o "corpo dell’epi­didimo", da un’estremità superiore ingrossata detta "testa dell’epi­didimo" e da una parte inferiore appuntita, la "coda dell’epididimo", che si estende dal canale deferente. E’ attraverso questa struttura che passano gli spermatozoi prodotti nei testicoli. La testa dell’epididimo è palpabile attraverso la cute dello scroto ed è, dunque, accessibile all’esame clinico.

Funicolo spermatico - Il funicolo spermatico si estende per cir­ca 10 cm nella porzione addominale dell’anello inguinale, sulla parte superiore dorsale del testicolo. A volte il funicolo sinistro è più lungo di quello destro e, di conseguenza, il testicolo sinistro è situato un po’ più in basso. Esso contiene arterie, vene, un si­stema linfatico, nervi e il canale deferente che riveste il ruolo di canale escretore dell’epididimo.

Canale deferente - Il canale deferente è il prolungamento dell’epididimo. Fa parte del funicolo sperma­tico e attraversa, pertanto, il canale inguinale per entrare nella cavità pelvica. Prima di entrare nella prostata a livello della sua superficie dorsale, il canale deferente si ingrandisce forman­do un’ampolla e raggiunge, in seguito, il canale della vescicola seminale per formare il dotto eiaculatore, il quale passa attra­verso la prostata e sbocca nella porzione prostatica dell’uretra, in prossimità dell’orifizio dell’utricolo prostatico.

Prostata - La prostata è una ghiandola solida, delle dimensioni di una ca­stagna, situata nella cavità pelvica. Sviluppata da una capsula di tessuto connettivo, essa è com­posta da una serie radiale di circa 30-50 ghiandole tubulo-al­veolari ramificate circondate da un denso tessuto fibromusco­lare. La contrazione dei muscoli lisci libera il contenuto della ghiandola prostatica nell’uretra al momento dell’eiaculazione. La struttura interna della prostata umana è divisa in quattro sezioni: lo stroma non ghiandolare, il segmento preprostatico, la zona pe­riferica e la zona centrale. La prostata umana ha una duplice funzione, in quanto pro­duce numerosi composti secretori che influenzano la superficie uretrale al passaggio del liquido seminale e che agiscono sugli spermatozoi e sul liquido seminale. La secrezione è leggermente acida (pH 6,4) e ricca di zinco, citrato, fosfatasi acidi e proteasi, tra cui l’antigene specifico della prostata (PSA), utilizzato a scopo diagnostico.

Vescicola seminale - Le vescicole seminali sono due strutture allungate, a forma di sacchetto, circondate da uno spesso rivestimento di mu­scoli lisci. Le ghiandole sono situate tra il fondo della vescica e il retto. Le vescicole seminali hanno una capacità di circa 3,4-4,5 mL e producono circa il 60-70% del liquido seminale. Le funzioni delle vescicole seminali riguardano dunque la formazione del coagulo seminale, la modificazione di alcune funzioni degli spermatozoi e l’immunosoppressione.

Pene - Il pene insieme allo scroto costituisce l'organo genitale esterno ma­schile. Il pene è costituito da una radice fissa e da un corpo libero che termina con un’estremità più sensibile, il glande, sul quale la pelle è ripiegata due volte per formare una piega retrattile detta prepuzio. Il prepuzio è ancorato al glande posteriormente attraverso un piccolo lembo di pelle chiamato frenulo. All’interno, il pene comprende l’uretra e tre corpi erettili spugnosi. I due cilin­dri superiori sono i corpi cavernosi appaiati e, nella parte infe­riore, un piccolo cilindro singolo che contiene l’uretra, il corpo spongioso.

Uretra maschile - L’uretra maschile si estende dall’orifizio uretrale inter­no nella vescica all’orifizio uretrale esterno all’estremi­tà del pene. Essa misura circa 20 cm di lunghezza, è in comune tra vie urinarie e vie seminali ed è l’ultimo canale dove passa il liquido seminale durante l’eiaculazione.

 

 

Altri Articoli - Andrologia

"Un 'altro tentativo fallito, un altro dolore da soffocare..." - Il diario della Fecondazione Assistita 1

Le emozioni di una paziente che ha vissuto la sua infertilità "sine causa" o inspiegata e tutte le terapie fatte, compresi i tanti tentativi di inseminazione intrauterina, fivet, icsi.
riprova
IV Corso Medicina della Riproduzione-Roma, 27 Maggio 2014
L'importanza di aumentare i rapporti sessuali nell'infertilità anche nel corso delle terapie.
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012
IV Corso Medicina della Riproduzione "Infertilità Inspiegata"

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI