Quei farmaci che alterano la fertilità maschile

 
E-mail Stampa PDF

farmaci_25Malgrado la grande importanza dal punto di vista clinico degli effetti di alcuni farmaci sulla fertilità, in generale c'è scarsa informazione su questo argomento. Numerosi farmaci possono avere un effetto negativo sul liquido seminale e quindi sulla fertilità maschile.

Questo effetto negativo può essere temporaneo o permanente ed avviene attraverso l’alterazione di alcune funzioni fondamentali per la corretta produzione e maturazione degli spermatozoi da parte dell’apparato riproduttivo maschile. Prima però di effettuare una diagnosi di infertilità dovuta all’assunzione di farmaci, devono essere escluse le altre possibili cause di infertilità come il varicocele, le infiammazioni dell’apparato genitale, le cause genetiche o le anomalie anatomiche.

Il carcinoma del testicolo, i linfomi e le leucemie possono interessare i soggetti giovani, e la malattia stessa o il suo trattamento possono avere effetti nocivi sulla fertilità. L’alterazione della spermatogenesi è provocata da sostanze usate nella terapia di questi tumori, che hanno degli effetti anti-proliferativi diretti sull’epitelio germinale, cioè danneggiano il processo di produzione degli spermatozoi da parte del testicolo.

Altri farmaci possono allo stesso modo alterare la fertilità maschile, come gli agenti citostatici, i farmaci neurolettici e gli antidepressivi triciclici, gli antiemetici e antiepilettici e gli antibiotici. Alcuni studi hanno messo in evidenza che anche gli analgesici e gli immunosoppressori potrebbero bloccare la spermatogenesi, ma in questo caso i dati non sono ancora affidabili e certi.

Anche i farmaci ad azione ormonale influiscono indirettamente sulla spermatogenesi attraverso l’azione che hanno su gli ormoni i prodotti dall'ipofisi responsabili di stimolare il testicolo a produrre spermatozoi e testosterone. Questo effetto si ha utilizzando estrogeni, progestinici, androgeni, anabolizzanti, anti-androgeni, l’ormone di rilascio dell’ormone luteinizzante (LHRH), gli agonisti o antagonisti dell’ormone di rilascio delle gonadotropine (GnRH) e i glucocorticoidi.

L’alterazione del liquido seminale è tendenzialmente reversibile alla sospensione degli androgeni, ma, per chi ha assunto steroidi anabolizzanti in dosi elevate, come nelle forme di doping, la normalizzazione della concentrazione degli spermatozoi, dopo la sospensione degli steroidi, può esserci dopo un periodo anche di 12 mesi.

Inoltre, nei soggetti che hanno assunto farmaci ad azione ormonale, si possono osservare importante diminuzione del volume testicolare, disfunzioni sessuali, ginecomastia o malattie della pelle come l’acne.

Quando è possibile e necessario, è consigliato valutare con il medico la sostituzione dei farmaci che alterano la fertilità con altre terapie. Se il farmaco non può essere sostituito o anche quando sostituito non si ristabilisce la fertilità, la terapia consigliata è simile a quella che si effettua in caso di infertilità maschile idiopatica, cioè senza causa riscontrata.

 

Altri Articoli - Andrologia

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI