Un trauma ai testicoli, rivolgetevi al medico

 
E-mail Stampa PDF

toro

A causa della loro posizione, i testicoli sono frequentemente oggetto di traumi, anche se raramente subiscono danni gravi, grazie alla mobilità dello scroto, la sacca che li contiene.

I traumi si possono dividere in tre categorie:

1. da urto (come un pugno o un calcio o una pallonata);

2. penetranti (da arma da taglio o proiettile);

3. da strappamento (tra i lavoratori dell’industria e i braccianti, quando gli indumenti vengono intrappolati nei macchinari).

I trami da urto sono logicamente i più frequenti e spesso i meno gravi. La spostamento dei testicoli dalla loro normale posizione è raro ma può verificarsi a seguito di un colpo. La maggior parte di questi casi sono causati da incidenti, soprattutto motociclistici, ed in un terzo dei casi sono coinvolti entrambi i testicoli. L’obiettivo principale dell’intervento che segue il trauma è quello di prevenire danni più gravi e cercare di preservare la fertilità del paziente.

testicolo-trauma-2

Bisogna anche ricordare che in soggetti predisposti, i quali presentano testicoli ipermobili o “in ascensore”, cioè che tendono facilmente a risalire nel canale inguinale e così scomparire dallo scroto, si può verificare la torsione del funicolo spermatico sul proprio asse, che ha come risultato l’ostruzione venosa ed arteriosa. Questa può causare danni importanti al testicolo e alla fertilità. Il trauma si presenta con dolore acuto e improvviso e con il testicolo richiamato verso l’alto a livello inguinale e gonfiore scrotale.

Anche gli altri tipi di trauma testicolare provocano anzitutto dolore, spesso con nausea e vomito. Il testicolo colpito si presenta gonfio e di consistenza ridotta, con un ematoma visibile. Possono inoltre essere presenti lividi nelle zone circostanti.

La prima cosa da fare in caso di incidenti di qualsiasi tipo che provochino danno ad uno o ad entrambi i testicoli è rivolgersi ad un pronto soccorso, specialmente se al dolore si associa nausea o vomito, o se il dolore o il gonfiore persistono.

Indagine fondamentale è l’ecocolordoppler testicolare per valutare la gravità della situazione o ancora se avvalersi di indagini ancora più approfondite come la Risonanza Magnetica.

Nei casi più lievi il medico effettuerà le medicazioni del caso e prescriverà un controllo a distanza di tempo per stabilire se effettivamente non ci siano conseguenze sulla fertilità del paziente. Nei casi più gravi è possibile che sia necessario l’intervento di un chirurgo per un’eventuale ricollocazione o, infine, nei soli casi di rottura completa o trauma da avulsione, una sostituzione protesica.

 

 

Altri Articoli - Andrologia

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI