Prevenire già a scuola, l'Amico Andrologo

 
E-mail Stampa

amico_andrologoOltre diecimila questionari per capire le abitudini alimentari, gli stili di vita e la quotidianità dei giovani italiani in relazione alla loro sessualità. La campagna Amico Andrologo, presentata mercoledì scorso presso l’aula magna dell’università La Sapienza di Roma durante un incontro dal titolo “In salute in Sapienza”, mira a diffondere una cultura della prevenzione e dell’attenzione verso le malattie e le disfunzioni sessuali, in modo da ridurre i casi clinici.

Durante l’incontro, l’andrologo Andrea Lenzi, ha sottolineato come negli uomini ci sia ancora un forte blocco di natura psicologica nell’affrontare malattie che coinvolgono gli organi genitali. Dal varicocele al tumore al testicolo, molte patologie vengono ignorate o sottovalutate per la poca prevenzione o – peggio – per vergogna. «Se si è stati colpiti da un infarto – ha ironizzato il professo Lenzi – lo si racconta a tutti, se si ha un problema di natura andrologica, si cerca di nasconderlo il più possibile, senza pensare che invece l’apparato sessuale è costituito da organi come tutti gli altri».

Durante la presentazione è stato anche trasmesso il video della campagna Amico andrologo, in cui una simulazione insegna a fare l’autopalpazione e a riconoscere eventuali problemi da approfondire con una visita medica specialistica. Il testicolo, ad esempio, dev’essere liscio. Eventuali rigonfiamenti vanno segnalati immediatamente. Fondamentali per la prevenzione uno stile di vita equilibrato e un’alimentazione adeguata, la dieta mediterranea su tutte. È necessario evitare anche alcool, fumo e droghe. Consigli semplici e in un certo senso banali spesso però ignorati dai giovani. Se non li si mette in pratica si rischiano complicanze di natura generale, per quel che riguarda la salute corporea, e di natura sessuale, con patologie che possono andare dalle disfunzioni sessuali semplici fino a casi più seri.

Ma analizziamo i dati emersi dalla campagna Amico Andrologo.

ALIMENTAZIONE - Circa l’alimentazione e il controllo del peso corporeo, il 7% della popolazione esaminata è sottopeso, mentre 13% risulta essere in sovrappeso. Il dato notevole riguarda l’anoressia, malattia ritenuta tradizionalmente femminile: ben il 3,9% rientra nella definizione di anoressia maschile.

ASSUNZIONE DI ALCOOL - La metà dei ragazzi assume più di due bevande alcoliche in un giorno del fine settimana, il 25% ne assume più di tre. In totale il 6,1% degli studenti ha assunto ansiolitici. Di questi il 17,6% li assume frequentemente (giornalmente o più di una volta a settimana), il che significa che 1,8 % di tutta la popolazione scolastica di 18enni maschi analizzata fa largo uso di ansiolitici giornalmente o settimanalmente.

LE DROGHE - E’ preoccupante il dato che emerge dalle domande sull’utilizzo delle sostanze stupefacenti. Il 46,5% dei ragazzi ha provato almeno una volta sostanze illegali. Marijuana  e hashish (44,6%) e il Popper, nitrito di amile o similari, (13,5%) sono le droghe preferite dai ragazzi che cominciano a farne uso molto precocemente, già a 15-16 anni. Il 5,5 % fuma marijuana e hashish quotidianamente e il 14,5% almeno una volta a settimana. Segue, infine, la pericolosissima cocaina, assunta dai più in modo occasionale, meno di una volta a settimana.

L’impressione generale, dunque, è che accanto alle cattive abitudini alimentari, i giovani oggi abbiano bisogno di quel qualcosa in più che li illuda di poter dare il meglio di sé a letto, senza sapere che – al contrario – l’assunzione di droghe può dare un momento di euforia ma inibisce del tutto le capacità sessuali, oltre ad essere pericolosissima per il fisico e il cervello.

Per approfondimenti: www.amicoandrologo.it

 

Altri Articoli - Coppia e Società

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

Ci sono dei rischi nella somministrazione di antiossidanti?

Intervista a Prof. Lamberto Coppola (Andrologo) e Prof. Claudio Manna (Ginecologo)

riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI