Coppie miste, una realtà in continua crescita

 
E-mail Stampa

seal_heidiLui italiano, lei romena. Lei bianca, lui nero. Nella società italiana sempre più globalizzata e multi-etnica crescono le coppie miste. Si tratta di relazioni sentimentali in cui un membro della coppia è italiano e l'altro straniero. I dati disegnano uno scenario in continua evoluzione: secondo l'Istat, tra il 1997 e il 2007 le nozze civili o religiose tra stranieri e italiani sono triplicate, tanto che oggi in Italia vivono circa 600mila coppie miste sposate o conviventi. E pensare che nel 1991 se ne contavano soltanto 65mila.

Secondo i dati Censis, nel 2008 le nozze tra un italiano e uno straniero sono arrivate a quota 24.020 (19.029 con sposo italiano, 4.991 con sposa italiana): il 9,8% del totale dei matrimoni registrati. Superano per numero i matrimoni tra due stranieri che oggi rappresentano il 4,2% del totale, pari a 10.376 coppie.

Il fenomeno interessa soprattutto le regioni settentrionali. Più numerose le spose immigrate rispetto agli sposi stranieri: gli uomini scelgono di legarsi a filippine, romene e albanesi, mentre le donne italiane preferiscono gli africani: senegalesi, marocchini e tunisini. Le nozze tra islamici e cristiani è però un fenomeno ancora piuttosto limitato, rappresentando il 10% del totale. In questi casi, è quasi sempre il marito a essere straniero e la moglie italiana, sposati con rito civile, lui più giovane e istruito di lei. In questo caso le difficoltà riguardano le distanze culturali nell'intendere il concetto di famiglia e di educazione dei figli. Spesso i contrasti nascono dall'ignoranza. Non si conoscono gli aspetti culturali del paese d'origine del coniuge, della sua storia e della storia della sua famiglia. A riguardo, anche la Cei, nelle disposizioni pubblicate nel 2005, sconsigliava di istituire coppie miste, soprattutto tra cattolici e mussulmani.

Se le difficoltà interne alla coppia sono evidenti, non mancano le problematiche esterne. Le coppie miste non vengono ben accettate dal tessuto sociale in cui desiderano inserirsi. Le prime difficoltà emergono anche “al momento della presentazione ai genitori del proprio compagno”, come sostiene la sociologa Barbara Ghiringhelli, coordinatrice del Consultorio per famiglie inter-etniche del Centro ambrosiano di documentazione per le religioni di Milano. “Inoltre, quasi tutte le coppie più giovani, hanno denunciato problemi a mantenere la rete di amicizie del partner italiano: il nuovo compagno straniero difficilmente viene accolto dalla vecchia compagnia”.

Per questo, almeno 8 matrimoni misti su 10 non resistono alle crisi. Un dato che stride con quello dei matrimoni tra connazionali (5 su 10). Secondo l'Istat, una coppia con almeno un coniuge straniero dura 13 anni a Lecce, 7 a Milano, 5 ad Ancona; in media, 9 anni, contro i 14 degli italiani.

 

Altri Articoli - Coppia e Società

"Un 'altro tentativo fallito, un altro dolore da soffocare..." - Il diario della Fecondazione Assistita 1

Le emozioni di una paziente che ha vissuto la sua infertilità "sine causa" o inspiegata e tutte le terapie fatte, compresi i tanti tentativi di inseminazione intrauterina, fivet, icsi.
riprova
IV Corso Medicina della Riproduzione-Roma, 27 Maggio 2014
IV Corso Medicina della Riproduzione "Infertilità Inspiegata"

Ci sono dei rischi nella somministrazione di antiossidanti?

Intervista a Prof. Lamberto Coppola (Andrologo) e Prof. Claudio Manna (Ginecologo)

riprova

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI