Violenza sulle donne, una Giornata mondiale contro il “femminicidio”

 
E-mail Stampa

donna-violenzaSedici giorni contro la violenza sulle donne. Dal 25 novembre al 10 dicembre il mondo è chiamato a fermarsi e riflettere sulla vigliaccheria moderna che ha come vittime prescelte ragazze, mogli e figlie, quasi sempre uccise o ridotte al silenzio da compagni, mariti e padri che su di loro sfogano una violenza cieca e vile da uomini falliti.

Il percorso voluto dalle Nazioni unite, infatti, è iniziato il 25 novembre scorso, con la Giornata contro gli abusi sul mondo femminile e terminerà il 10 dicembre prossimo con la Giornata Mondiale per i diritti umani. L'obiettivo è raccogliere ottomila firme al giorno, tante quante sono le bambine sottoposte quotidianamente alle mutilazioni genitali, una prassi che riguarda anche circa cinquecentomila donne e ragazze in Europa. A livello globale, invece, le donne che hanno subito questa pratica sono in tutto 130 milioni.

Il caso Italia. In aumento anche gli omicidi che hanno come vittima mogli, figlie, compagne di vita. Secondo un’indagine della Casa delle donne di Bologna, infatti, nel nostro Paese i “femminicidi” sono stati 101 nel 2006, 107 nel 2007, 112 nel 2008, 119 nel 2009. Responsabili i mariti nel 36% dei casi, i conviventi o i partner nel 18%, gli ex compagni nel 9%, i parenti nel 13%. Per lo più italiane le vittime (70,8%) e gli assassini (76%). Secondo l'indagine, dal 2006 al 2009 le donne uccise sono state 439.

Come hanno sostenuto ai microfoni di Vita che Nasce esperti come il sociologo Francesco Alberoni o il criminologo Francesco Bruno, la donna viene uccisa quando cerca di svincolarsi dal tradizionale ruolo di “sottomessa” al potere del marito o del compagno oppure, ancora, quando lo abbandona. La geografia dei “femminicidi” vede in testa il Nord Italia, con il 49% degli abusi, contro il 24% del Meridione, “colpa” forse di una maggiore emancipazione del gentil sesso.

La situazione, infine, non migliora sotto il profilo della realizzazione professionale delle donne italiane. Secondo quanto riportato in un focus di Barbie Nadeau e pubblicato sul Newsweek, infatti, solo il 45% delle donne ha un’occupazione retribuita: la percentuale più bassa d’Europa se paragonata all’80% riferito alle norvegesi e al 72% delle britanniche. Anche questa – per molti aspetti – può considerarsi una forma sottile di violenza sulle donne.

 

Altri Articoli - Coppia e Società

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

Ci sono dei rischi nella somministrazione di antiossidanti?

Intervista a Prof. Lamberto Coppola (Andrologo) e Prof. Claudio Manna (Ginecologo)

riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI