Legge 40, quanta confusione! Poca chiarezza in Tv

 
E-mail Stampa

embrione_4celluleUna coppia ha scritto alla nostra redazione per segnalare la puntata di Report su Raitre del 28 marzo scorso sulla Legge 40 che regolamenta la fecondazione assistita, chiedendo un parere a riguardo.

 

Gentile prof. Manna,

volevo segnalarle, anche se sicuramente l'avrà già vista, la puntata della sera di Report su Raitre, per buona parte dedicata alla legge 40. Io e mio marito siamo rimasti sinceramente un po' perplessi seguendo i servizi che sono stati presentati che ci sono sembrati veramente molto "catastrofisti". Da come è stata presentata la situazione sembra che in Italia per le donne giovani la fecondazione in vitro sia rischiosissima perché il trasferimento di tre embrioni può causare gravi problemi in quanto porterebbe secondo loro quasi sicuramente ad un concepimento di tre gemelli, perché la legge 40 costringe a ripetuti cicli di stimolazione molto pericolosi per la salute della donna, e perché in Italia per le donne dai 40 anni in su con problemi di infertilità sia praticamente un miracolo riuscire a concepire un figlio in quanto la formazione e il trasferimento di tre embrioni non è sufficiente. Se l'intento della trasmissione voleva essere un invito a modificare la legge 40, certo lo abbiamo trovato un modo un po' "infelice" e anche un po' superficiale di presentare la situazione e certo non è di aiuto alle coppie che si trovano ad affrontare problemi di infertlità che, non adeguatamente informate, vedendo una trasmissione di questo genere possono pensare che l'unica soluzione sia rivolgersi all'estero! Generalmente noi apprezziamo le inchieste di Milena Gabanelli, questa volta però...


Cara Signora, non ho visto la trasmissione che lei cita. Tuttavia suppongo che, se la puntata ha sollevato queste perplessità, lei possa avere ragione. Una trasmissione televisiva, infatti, dovrebbe avere lo scopo di informare in modo chiaro e corretto persone che non sono specialisti in un preciso settore. Quello della Fecondazione Assistita è molto complesso e anche quando entrò in vigore la Legge 40 e ci fu successivamente il referendum per abrogarne delle parti la maggioranza della gente non capì bene punti essenziali. Ancora oggi vedo che non c’è chiarezza sugli stessi punti e ciò purtroppo si può prestare a strumentalizzazioni di tutti i tipi.

Vediamo di chiarire bene le cose. Per le donne giovani il rischio è legato a due fattori. Il primo è l’iperstimolazione dovuta ad una eccessiva reazione ai farmaci. Ma questo accade dovunque ed accadeva in Italia anche prima della legge 40 con la quale perciò non ha nulla a che vedere. Anzi sembra che dopo la sua entrata in vigore i casi di iperstimolazione siano diminuiti come emerge dai dati ufficiali dell’Istituto Superiore di Sanità. L’altro rischio riguarda le gravidanze gemellari. Ma dove è scritto che in queste donne bisogna per forza trasferire 3 embrioni? Se ne possono trasferire 1 o più a seconda del giudizio del medico! Certo è possibile produrne un numero limitato. Se qualcuno in più si fosse formato perché più ovociti sono stati inseminati (visto che la fecondazione non avviene nel 100% dei casi ) non è prudente trasferirli tutti. Quelli in eccedenza possono essere crioconservati come ha recentemente stabilito nel luglio del 2009 una sentenza della Corte Costituzionale. Inoltre è sempre possibile crioconservare gli ovociti, poiché nelle giovani donne se ne producono di più. A questo scopo la tecnica di vitrificazione sta dando infatti ottimi risultati. Pertanto scongelando in un ciclo successivo ovociti ed embrioni non è necessario sottoporre la donna a nuove stimolazioni.

Per le donne che hanno più di 40 anni il trasferimento di 3 embrioni potrebbe non essere sufficiente. Proprio per questo infatti le modifiche apportate alla legge 40 dalla Corte non prevedono più il limite dei 3 embrioni al trasferimento. Se ne possono trasferire senza limiti di numero. In queste donne trasferirne 5 o più comporta un rischio molto limitato di gravidanze multiple proprio perché a questa età la qualità degli ovociti e degli embrioni è parecchio inferiore rispetto a quelli provenienti dalle donne più giovani.

Spero di aver fatto finalmente chiarezza su un punto assai importante della legge che oggi in pratica non consente una cosa: usare ovociti o spermatozoi di altre persone al di fuori delle coppie infertili, la cosiddetta fecondazione eterologa.

 

Altri Articoli - Coppia e Società

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

Ci sono dei rischi nella somministrazione di antiossidanti?

Intervista a Prof. Lamberto Coppola (Andrologo) e Prof. Claudio Manna (Ginecologo)

riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI