Se durante il parto non tutto va bene, coagulazione intravascolare disseminata

 
E-mail Stampa PDF

globuli-rossiLa Coagulazione intravascolare disseminata (CID) è la complicanza di alcune situazioni cliniche come fisiologici eventi ostetrici (esempio il parto naturale), quadri particolari di shock, ustioni e traumi, infezioni (in particolare da batteri Gram-), tumori, morsi di alcuni serpenti, interventi chirurgici a elevato rischio emorragico (esempio il taglio Cesareo) e incompatibilità trasfusionale AB0. Non è una malattia o un sintomo ma una sindrome, che deriva sempre da un disordine sottostante.

Si tratta di una condizione che ogni medico deve conoscere e temere, considerando che se non tempestivamente trattata, può portare la paziente perfino al coma irreversibile e alla morte. Si caratterizza per una massiva attivazione intravascolare della coagulazione con formazione e presenza disseminata di numerosi trombi all’interno dei vasi e dei capillari. I trombi rappresentano il prodotto finale della coagulazione del sangue al quale contribuiscono i cosiddetti fattori della coagulazione. Nel caso della coagulazione intravascolare disseminata, l’eccessiva formazione di trombi finisce con il esaurimento di tutti i fattori della coagulazione, determinando una coagulopatia da consumo caratterizzata da una scarsa tendenza del sangue a coagulare subentrando così fenomeni emorragici. Si ha così un notevole consumo dei fattori della coagulazione e un’abnorme attivazione della fibrinolisi (processo di scioglimento del coagulo del sangue).

La fibrinolisi iperattiva per sciogliere i numerosi trombi può andare incontro a sua volta ad esaurimento funzionale con aggravamento della malattia che finisce con l'essere caratterizzata da episodi emorragici coesistenti con fenomeni trombotici.

Questa sindrome si manifesta clinicamente con un’improvvisa agitazione, aritmia, difficoltà respiratoria (dispnea) e sudorazione fredda, associata a pallore e “labbra viola” (cianotiche). A breve distanza possono seguire a volte macchie emorragiche sulla pelle dette petecchie (puntini rossi) ed ecchimosi (vere e proprie chiazze di varie dimensioni e forme irregolari di colore rossastro o anche porpora/violaceo). A volte si possono avere anche sanguinamenti, specie nelle urine e vere e proprie emorragie. Cardine della gestione clinica della CID è il suo precoce riconoscimento. La terapia consiste innanzitutto nella eliminazione dell’agente scatenante per esempio nei casi ostetrici è richiesta quasi sempre l’esecuzione del taglio Cesareo e nelle infezioni una terapia antibiotica aggressiva e di rapido effetto. A questo si aggiunge una terapia sostitutiva con piastrine e fattori della coagulazione, la somministrazione di inibitori fisiologici della coagulazione e le terapie anticoagulanti. Le cure devono essere sempre affidate a mani esperte ed al rianimatore, trattandosi di patologia da trattare in maniera intensiva per la drammaticità che questo evento può assumere.

 

Altri Articoli - Riproduzione

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI