Endometriosi: per avere un figlio, chirurgia o fecondazione assistita?

 
E-mail Stampa PDF

Le donne colpite da endometriosi si trovano di fronte a questo dilemma. Ma la scelta chirurgica sembra quella oggi meno indicata

 

Riproduzione_laboratorio

Chirurgia o fecondazione assistita? È il dilemma delle donne infertili affette da endometriosi che desiderano avere un figlio. E’ un dilemma che sembra difficile dall’essere risolto in modo completo anche perché come spesso accade in medicina la risposta è legata alla situazione particolare del paziente ed anche perché non si sono raggiunte conclusioni definitive nella comunità scientifica.

Al 9° Meeting Annuale della Mediterranean Society for Reproductive Medicine che si è tenuto recentemente a Parigi, ricercatori e medici hanno cercato di chiarire la questione. Negli stadi meno severi dell’endometriosi (I e II) tra gli esperti c’è consenso sull’inefficacia della chirurgia nell’aumentare i tassi di gravidanza rispetto a chi non esegue l’intervento. Ma anche negli stadi più severi della malattia (III e IV), benché sia dato per certo che la chirurgia migliori le possibilità riproduttive, non esistono studi scientifici che confermino questa tesi. In particolare se un beneficio c’è appare molto limitato perché negli unici due studi ben eseguiti in materia risulta che nel tempo il tasso di gravidanza dopo l’intervento sia del 26% rispetto ad un 18% di coloro che non si sottopongono ad un intervento chirurgico. Ossia questa differenza dell’ 8% significa una sola gravidanza in più ogni 12 laparoscopie effettuate nel tentativo di risolvere solo chirurgicamente l’infertilità per endometriosi. Ovviamente questa percentuale appare piuttosto scarsa quando si prendano in considerazione le possibilità offerte dalla fecondazione assistita. Inoltre vanno considerati i rischi ed i costi dell’intervento chirurgico in sé.

laparoscopia_30Pertanto oggi si pensa che la fecondazione assistita debba essere offerta come prima opzione per superare l'infertilità dovuta ad endometriosi. D’altra parte la chirurgia aiuta ad alleviare i sintomi e costituisce un'ottima base per una definizione abbastanza completa della diagnosi per pianificare una strategia terapeutica complessiva del caso. Molte donne inoltre non prendono affatto in considerazione la fecondazione assistita o si ritirano prima di eseguirla per timori legati proprio alla tecnica e questo non consente di eseguire delle statistiche più complete sul valore delle varie terapie utilizzabili nell’infertilità causata da endometriosi. Ad esempio, molte donne temono che la stimolazione ovarica con gli ormoni estrogeni che vengono prodotti di conseguenza possa peggiorare molto il grado della loro malattia.

A volte si passa dalla chirurgia alla fecondazione assistita ma la prima, dovendo intervenire spesso a livello dell’ovaio per l’asportazione di cisti endometriosiche riduce la riserva ovarica in modo importante, limitando, di conseguenza, i risultati della seconda. Pertanto, questo rischio va sempre bilanciato con quello relativo all'esecuzione della stimolazione. Non dimentichiamo infine che è sempre possibile effettuare la fecondazione assistita in ciclo naturale senza cioè la stimolazione ovarica. Altre volte invece l’intervento può servire ad esporre le ovaie in una posizione più favorevole per l’aspirazione degli ovociti dai follicoli.

Al momento un approccio personalizzato e completo di tutte le tecniche terapeutiche disponibili sembra il migliore. Inoltre è opportuno che il medico spieghi bene alla paziente tutti i pro ed i contro di una opzione e dell’altra in modo da giungere ad una scelta condivisa per eseguire quella che offre le maggiori possibilità di gravidanza.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Twitter: @Claudio_Manna

 

Altri Articoli - Riproduzione

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI