La pillola contraccettiva

 
E-mail Stampa PDF

pillola-anticoncezionale

Nel 1931 il ginecologo austriaco Haberlandt propose per la prima volta in medicina gli ormoni come possibilità anticoncezionale, ma il suo pensiero fu completamente ignorato. Solamente nel 1958 tre medici (Pincus, Rock e Garcia) sperimentarono con successo la prima pillola che fu commercializzata due anni dopo negli USA, con il nome di Enovid composta da 150 mcg (microgrammi) di noretinodrel ( un farmaco progestinico che aveva gli stessi impieghi del progesterone). In Europa la pillola arrivò nel 1961 con il nome di Anovlar composta da 0,05 mg (milligrammi) di etinil-estradiolo (estrogeno sintetico) e 4 mg di noretisterone acetato (progestinico sintetico). Ecco perché la pillola si chiama anche estroprogestinico

Oggi la pillola anticoncezionale è utilizzata da più di 100 milioni di donne nel mondo e il suo utilizzo varia molto in base all'età, allo stato civile, all'educazione, alla nazione di appartenenza ed alle tradizioni culturali. Nei paesi in via di sviluppo l’utilizzo della pillola secondo i dati delle Nazioni Unite si aggira intorno del 7 % delle donne rispetto ai paesi sviluppati in cui l’uso è diffuso in circa il 18% delle donne. Nel Regno Unito il 25% delle donne tra i 16 e i 49 anni usa correntemente la pillola, mentre in Giappone ne fa uso solo l'1%. In Italia, tra le donne tra i 15 e i 44 anni poco meno del 20% utilizza la pillola, facendo sì che il nostro Paese si classifichi al 14º posto in Europa per l’uso di estroprogestinici (davanti solo a Spagna, Polonia, Grecia e Slovacchia).

Come funziona la pillola? Tutte le pillole contraccettive agiscono grazie alla combinazione di piccole quantità di un ormone estrogeno (generalmente etinilestradiolo) e di un ormone progestinico (simile al Progesterone) che devono mimare l’azione dei due ormoni fondamentali che regolano il ciclo mestruale normale : Estradiolo e Progesterone. La pillola ha una precisa azione : inibire gli eventi ormonali che normalmente inducono l'ovulazione. Come ci riesce? Anzitutto è necessario capire in modo semplificato come funziona il ciclo mestruale.

Il complesso sistema ormonale della donna controlla il meccanismo dell'ovulazione attraverso l' ipofisi anteriore (ghiandola endocrina situata alla base del cranio) inducendo la produzione di due ormoni detti FSH (ormone follicolo-stimolante) e LH (ormone luteinizzante). Entrambi gli ormoni agiscono sull'ovaio portando alla maturazione del follicolo e all'ovulazione. All'inizio del ciclo mestruale, nella fase follicolare, i livelli di FSH aumentano, favorendo lo sviluppo del follicolo ovarico che al suo interno oltre all’ovocita produce anche un estrogeno chiamato Estradiolo. Verso il termine della fase follicolare i livelli di FSH prodotto dall’ipofisi iniziano a diminuire, mentre aumentano quelli dell'LH che raggiunge un picco intorno al 14º giorno del ciclo, scatenando l'ovulazione e l’inizio della seconda fase detta luteinica. In essa il residuo del follicolo che si chiama Corpo luteo produce Progesterone il quale agisce sull’endometrio preparandolo per l’impianto dell’embrione. Se non si instaura una gravidanza la naturale caduta nel sangue di Estradiolo e Progesterone provoca la mestruazione

In realtà la secrezione degli ormoni FSH e LH nell'ipofisi è soggetta ad un meccanismo di controllo da parte dell'estradiolo che viene prodotto dal follicolo ovarico. Se aumenta la produzione di estradiolo si riduce la secrezione di FSH e LH. Questo meccanismo di controllo è detto feedback negativo. Anche il progesterone prodotto dall'ovaio inibisce il rilascio di LH.

L'estrogeno ed il progestinico contenuti nella pillola, simulando gli ormoni naturali, sfruttano proprio questo meccanismo di feedback negativo, portando così ad una ridotta secrezione di FSH e soprattutto di LH da parte dell'ipofisi. Pertanto la conseguente riduzione dei livelli nel sangue di FSH inibisce lo sviluppo del follicolo . Per di più il feedback negativo del progestinico impedisce anche il picco di LH a metà ciclo. Questo fatto insieme all'arresto dello sviluppo follicolare blocca il meccanismo dell'ovulazione. In aggiunta al blocco dell'ovulazione, la pillola è responsabile anche di altri meccanismi contraccettivi che ne aumentano la sicurezza. Ad esempio determina l'ispessimento del muco cervicale, rendendo così difficoltoso il passaggio degli spermatozoi attraverso il collo dell’utero. La mestruazione con la pillola giunge lo stesso però grazie al suo effetto ciclico nei confronti dell’endometrio (interruzione di 7 giorni dell’estroprogestinico).

Le possibilità di fecondazione durante l'assunzione della pillola anticoncezionale sono in questo modo estremamente ridotte, infatti la pillola offre una sicurezza contraccettiva che si aggira intorno al 97%.

 

Altri Articoli - Riproduzione

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI