Mutilazioni genitali femminili, 4 tipologie

 
E-mail Stampa PDF
fiocco_infibulazioneSecondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) le Mutilazioni Genitali Femminili (MGF) riguardano le vite e la salute di un numero di donne e ragazze compreso tra 100 e 140 milioni e ogni anno 2 milioni di loro sono sottoposte a questa pratica.

Le MGF sono praticate secondo un rapporto del 2000 dell’OMS in 28 paesi africani, nel Medio Oriente e nel Sud Est Asiatico. Tuttavia donne che hanno subito questa pratica si trovano anche in Europa, Canada, USA ed Australia per il crescente spostamento di individui e comunità nel mondo. Ad esempio il Dr. Powell ed i suoi collaboratori in una ricerca del 2002 riferirono che nel Regno Unito ben 86mila donne erano portatrici di MGF.

Secondo l’OMS le Mutilazioni Genitali Femminili si definiscono come tutte quelle procedure che implicano la rimozione totale o parziale dei genitali esterni femminili oppure che provocano danni ad essi per motivi culturali, religiosi o altri a carattere non terapeutico. Queste procedure danneggiano spesso le funzioni sessuali e riproduttive della donna e talvolta anche la funzione di urinare normalmente

Secondo gli studi di Momoh pubblicati nel 2003 appare evidente che le MGF sono pratiche radicate profondamente nella cultura e nella tradizione costituendone le basi per la loro stessa sopravvivenza. Le MGF possono essere anche viste addirittura come un atto di amore o un rito di passaggio da parte delle comunità che le praticano. In realtà sono da mettersi in relazione ad una forma di controllo delle donne e delle loro sessualità, a motivazioni religiose, ad alcune idee di igiene, femminilità ed estetica ed a pressioni sociali nonché a varie aspettative.

Molte donne e ragazze muoiono per gli effetti a breve termine prodotti dalle pratiche di MGF come emorragie, shock ed infezioni. Molte di loro inoltre soffrono per tutta la vita a causa delle numerose disabilità che ne conseguono e possono morire per infezioni vaginali o urinarie ricorrenti. Dolore ed infertilità sono altre frequenti conseguenze delle MGF

Le MGF vengono in genere eseguite in un’età variabile tra pochi giorni e l’adolescenza o anche dopo una maternità precoce. L’età più frequentemente scelta è quella compresa tra i sei ed i dieci anni. La pratica viene eseguita spesso in condizioni di luce scarsa, senza anestesia e con l’uso di lamette, coltelli, pezzi di vetro o strumenti non chirurgici spesso riutilizzati.

I tipi di MGF sono stati classificati dall’OMS in precise categorie:

TIPO 1 Escissione del prepuzio ( zona di cute retraibile che ricopre una parte del clitoride), con o senza l’asportazione di parte o di tutto il clitoride Diagramma 1

TIPO 2 Escissione del clitoride con asportazione parziale o totale delle piccole labbra Diagramma 2

TIPO 3 Escissione di una parte o di tutti i genitali esterni e chiusura o restringimento dell’ingresso in vagina ( ciò che viene denominato infibulazione altrimenti conosciuta come circoncisione faraonica) Diagramma 3

TIPO 4 Punture, perforazioni o incisioni del clitoride o delle labbra; allungamento per trazione del clitoride o delle labbra; cauterizzazione mediante bruciatura del clitoride e del tessuto circostante; abrasione del tessuto intorno all’orifizio vaginale o incisione della vagina; introduzione in vagina di sostanze corrosive o vegetali allo scopo di provocare sanguinamento o restringimenti della vagina stessa.

 

 

genitali_femminili_normali

 

genitali_1_2

genitali_3_4

 

Altri Articoli - Riproduzione

Prof.Iorio, dieta mediterranea, attività fisica, abolizione/riduzione di fumo e alcool e un uso oculato di omega-3 combattono lo stress ossidativo mantenendo vitali e in buona salute i gameti
riprova
Corso del Prof. Claudio Manna "Come gestire la Coppia Infertile e collaborare con un Centro PMA" svoltosi a Roma, 21 dicembre 2012

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI