Screening del diabete gestazionale

Condividi
Tweet
 
Lunedì 29 Novembre 2010 00:00 Scritto da F.Crescenzi C.Manna
Stampa

diabete-gestazionaleIl diabete gestazionale, anche noto come diabete mellito gestazionale o diabete in gravidanza, è una complicanza frequente che colpisce le donne in dolce attesa. Si verifica nel 5% circa delle gravidanze, per un totale di circa 200mila casi all’anno nei soli Stati Uniti.

Si evidenzia raramente nelle donne sotto i 25 anni, fino a colpire il 20% delle gravidanze oltre i 35 anni. È inoltre molto comune nelle donne obese.

La diagnosi attualmente non è effettuata nello stesso modo nei vari paesi. Attualmente i criteri maggiormente utilizzati sono stati definiti sulla base del rischio della donna di sviluppare un diabete di tipo 2 dopo la gravidanza e non in rapporto all’outcome materno-fetale. È importante comprendere che si tratta di una patologia che insorge durante la gravidanza e che non ha nulla a che fare con il diabete pre-gravidico; in questo caso si parla di gravidanza e diabete, ovvero di una paziente già diabetica che entra in gravidanza.

Il diabete gestazionale viene solitamente diagnosticato con un test di screening tra la 24esima e la 28esima settimana. Nella maggior parte dei casi regredisce con il termine della gravidanza, anche se circa il 50% delle donne che hanno avuto un diabete gestazionale sviluppano un diabete tipo 2 dopo 5-10 anni dopo il parto.

I fattori di rischio per l'insorgenza del diabete gestazionale sono:

familiarità diabetica

obesità

diabete gestazionale in una precedente gravidanza

precedente parto di bambini di peso superiore a 4,5 kg

forte presenza nelle urine di zuccheri (glicosuria)

gravidanze in età avanzata

parto di bambino nato morto

Tags:

Vedi anche