Quando due si conoscono, i segnali dell'attrazione e del corteggiamento

 
E-mail Stampa

 

Come le persone ‘fredde’ e le persone ‘calde’ comunicano un interesse attraverso determinati gesti

 

corteggiamento_1Parlare di corteggiamento e di coinvolgimento in senso lato, è alquanto complesso. Non tanto perché la gran parte di queste situazioni si realizza attraverso la comunicazione non verbale, ma perché ognuno di noi ha vissuti, esperienze, educazione e strumenti differenti a tal punto che quando ci si trovare di fronte una persona interessante le nostre ‘modalità relazionali’ non si incastrano sempre perfettamente. Sicuramente, poi, corteggiamento ed interessi per una persona, si articolano attraverso molteplici canali, non solo legati agli atteggiamenti, ma anche alla chimica, alla cosiddetta prima impressione, alla sensualità e non alla bellezza oggettiva di una persona.

In questo senso, i segnali del corpo che fanno capire se il nostro interlocutore ci trova attraenti possono ritrovarsi in tutti i canali sensoriali: visivi, tattili, uditivi, olfattivi e gustativi. Stabilito questo importante elemento, esistono poi delle “regole” che aiutano ad interpretare certi segnali visivi (Pacori, 2002). Questi sono:

1) Osservare il modo in cui due persone si incontrano;

2) Osservare se gli sguardi si incrociano;

3) Osservare se una persona guarda una parte specifica del corpo dell’altra;

4) Analizzare i silenzi ed i comportamenti associati ad essi;

5) Osservare se il segnale non verbale viene eseguito immediatamente o dopo un argomento che suscita attenzione;

6) Osservare il cambiamento del tono della voce.

corteggiamento_4Gran parte dei fenomeni legati al corteggiamento passa attraverso la bocca. Sappiamo che il modo di dire “leccarsi i baffi” è di solito legato all'atto di nutrirsi con piatti gustosi. Quando il gesto viene eseguito in situazioni di attrazione o comunque di apprezzamento, aumenta in ognuno di noi la secrezione salivare così come accade anche nell’eccitazione sessuale (Frijda N.H., Emozioni, 1990). Inoltre, per comprendere ulteriormente la dinamica del piacere sessuale, Freud stesso non si soffermò sulla semplice stimolazione genitale, ma descrisse nella bocca, nel palato ed in tutto l’apparato orale, la prima fonte di piacere. Un caso emblematico è il momento della poppata (Freud S., Tre saggi sulla teoria sessuale, in Opere, 1900-1905).

corteggiamento_3Esistono numerosi segnali che possono informarci della presenza di un corteggiamento tra due individui: mettersi un dito sulle labbra, passarsi la mano tra i capelli, manipolarsi il lobo dell’orecchio (tipico nella donna), sistemarsi la cravatta o strofinarsi una coscia (tipico nell’uomo), fino a toccare l’altro in zone non sessuali o oggetti del nostro interlocutore. Nelle immagini è possibile evidenziare alcuni di questi atteggiamenti.

Esistono, infine, degli “indicatori di eccitazione sessuale”: segnali che, partendo da stimolazioni mentali, divengono così fortemente vissuti dall’individuo, da trasformarsi in vere e proprie ‘alterazioni’ organiche, fisiologiche, fisiche. E quindi percepibili da chiunque.

Un primo segnale è legato alla “tonicità muscolare”, poiché il busto tende a raddrizzarsi e ad assumere una posizione ad arco; sussiste una sorta di tensione soprattutto nelle gambe e nel volto e la contrazione involontaria può dare forma, per esempio, a fenomeni di eccitazione dei capezzoli. Il “colorito” è un altro indicatore: Hall affermava che il rossore, fenomeno tipico di aumento dell’emozione, può evidenziarsi in zone specifiche del corpo, come il collo, il volto ed il petto, determinato dal maggiore afflusso di sangue (Hall E.T., La dimensione nascosta, 1968). Anche il “tono della voce” assume una modalità nasale nell’uomo, dovuta alla vasodilatazione a livello dei turbinati. Altri elementi determinanti sono l’accelerazione del “ritmo cardiaco” e l’aumento della frequenza del “respiro”, l’aumento della “temperatura” (il calore è più intenso se si entra nella ‘zona intima’, ibidem, 1968).

Il “comportamento” si modifica: uomo e donna si leccano più frequentemente le labbra a causa dell’aumento della secrezione salivare e le pupille si dilatano. Anche l’ “odore” stesso di uomo e donna si modifica con l'intervento di fragranze tipicamente prodotte dai feromoni, gli ormoni regolatori del comportamento riproduttivo intimamente legati al lavoro realizzato a livello ipotalamico.

 

(Riferimenti bibliografici delle foto: Pacori M., Come interpretare i messaggi del corpo, De Vecchi Editore)

 

Altri Articoli - Sessuologia e Psicologia

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI