Stop a depressione e vizi, vivere in coppia fa bene alla salute

 
E-mail Stampa

coppia_feliceSe c'è amore, c'è salute. Uno studio condotto dai ricercatori dell'Universtiy of Otago e pubblicato sul British Journal of Psychiatry ha dimostrato gli effetti positivi che una buona vita di coppia esercita sulla salute di ciascun partner. Avere una relazione stabile, infatti, incrementa il benessere personale. Quanto più è duraturo il rapporto, tanto migliori saranno le condizioni di salute di chi lo vive.

"Lo status giuridico del rapporto non fa la differenza”, ha spiegato Sheree Gibb, che ha partecipato alla ricerca. “È la durata del rapporto che ha un effetto positivo sulla salute mentale dei cittadini, e non importa che la coppia sia sposata o convivente. Il nostro studio contrasta con ricerche precedenti che hanno messo in evidenza una minor incidenza di problemi mentali solo tra le persone sposate e non tra quelle conviventi”. Il dato determinante è la longevità della relazione, che parrebbe un ottimo dissuasore dall’uso di alcol e sostanze stupefacenti, svolgendo anche una funzione anti-depressiva.

Dallo studio emerge che a 2 anni dall’inizio di una relazione i soggetti inizierebbero a beneficiare degli effetti positivi sulla salute prodotti dalla presenza del partner. Gli studiosi, dopo aver esaminato lo stile di vita di circa 1.000 trentenni neozelandesi, hanno rilevato che ad avere disturbi depressivi erano il 23% dei single, il 16% delle persone che non avevano un rapporto stabile, e il 10% soggetti che vivevano una relazione da un arco di tempo compreso tra i due e i quattro anni. La percentuale scende al 9% per chi viveva in coppia da più di cinque anni.

Gli studiosi hanno anche riscontrato che il tasso di abuso di alcol o stupefacenti era del 12% tra i trentenni single e del 13,5% tra le persone che avevano una relazione da meno di due anni, mentre solo il 4% di coloro che avevano una storia da più di due anni hanno presentavano problemi di alcol. La percentuale è scesa al 3% per i soggetti che avevano una relazione da più di cinque anni. I dati sono stati confermati anche dopo aver controllato altri fattori come il background familiare e precedenti problemi di salute mentale.

Sarebbe interessante venire a conoscenza di quali siano stati gli “strumenti” utilizzati sia per la ricerca che soprattutto per indagare il “background familiare”, in quanto aspetti come l’uso di stupefacenti o di alcool hanno strettissimo rapporto con l’educazione ricevuta e la cultura alla quale un soggetto appartiene. Altro aspetto rilevante, dal punto di vista statistico, è inerente il campionamento acquisito: soggetti selezionati in maniera casuale o da un contesto geografico specifico? Sarebbe interessante effettuare un follow-up sul campione a distanza di 3 anni, visto che sussiste un calo percentuale della depressione (dal 10 al 9 %) nelle coppie, per confermare l’ipotesi sperimentale che la coppia riduce questa problematica.

 

Altri Articoli - Sessuologia e Psicologia

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

Diagnosi di infertilità: come reagisce la coppia?

Dr. Tatiana De Santis

riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI