Eiaculazione precoce, quando è un problema psicologico

 
E-mail Stampa

eiaculazione-precoce-2Quando parliamo di eiaculazione precoce, innanzitutto parliamo di un disturbo dell’orgasmo maschile a forte, fortissima connotazione psicologica, sociale ed emotiva. Insieme alla disfunzione erettile, l’impossibilità di controllare il proprio riflesso eiaculatorio è una delle problematiche maggiormente diffuse negli uomini. L’intervento psicologico può aiutare a comprendere inizialmente quali messaggi, in modo patologico, vengono trasmessi per poi successivamente attivarsi in un’interpretazione sia legata alla relazione con una partner, sia al modo in cui la persona vive il piacere.

L’approccio che occorre avere, prima di capire perché, psicologicamente, è emerso un problema del genere, è di tipo ‘esplorativo’. Comprendere, per esempio, se il tipo di eiaculazione precoce è primario (problema sorto fin dal primo rapporto sessuale) o secondario (intervenuto nel corso della propria attività sessuale), ci aiuterà a indirizzare un intervento che sia il più risolutore possibile. Alcuni uomini sperimentano questa problematica con determinate partner, quando hanno un rapporto stabile e si ritrovano a vivere rapporti extraconiugali: con la partner fissa non hanno alcun problema e con l’amante non riescono a gestire la loro intimità ed esordisce il disturbo.

eiaculazione-precoce-1Le cause di natura psicologica sono assai spesso legate a problematiche di due tipi. La prima è ascrivibile a condizioni di ansia generica o specifica presente nel soggetto; la seconda all’autostima. Intendiamo dire che sia pazienti con ansia di stato (nel momento specifico del rapporto interviene un’agitazione ed angoscia incontrollabile) che pazienti con ansia di tratto (persone che hanno sempre un modo ansioso di affrontare gli eventi), vivono l’intimità sessuale come una sorta di esame, come se fossero costantemente sotto osservazione da parte della partner o anche come se dovessero dimostrare di essere infallibili. E, paradossalmente, proprio questo loro desiderio esita in una prestazione disastrosa. Infatti, non c’è peggior nemico in un rapporto sessuale che il lasciarsi dominare dalla volontà di controllo. Sesso è libertà, spontaneità, passione; è un’automobile lanciata alla velocità di 180 km/h. Tutto ciò che blocca, frena questo flusso, determina frustrazioni e, alla fine, sofferenza per entrambi i partner.

L’ansia vissuta durante il rapporto sessuale prende il nome di ansia da prestazione proprio perché l’uomo che soffre di eiaculazione precoce ha perso di vista la capacità di dosare il proprio piacere e pensa, ovviamente in modo distorto ed inconscio, che la performance è tanto migliore quanto più veloce la sua esecuzione. A livello conscio, invece, il problema diventa della coppia poiché alla frustrazione del non godere appieno del rapporto sessuale, si aggiunge la più che certa impossibilità di giungere all’orgasmo anche della eiaculazione-precoce-3donna. Esistono alcuni uomini che sperimentano forme ancor più gravi di eiaculazione precoce, come quella definita ‘ante portas’: in pratica non avviene neppure la penetrazione e il tutto si ‘consuma’ al di fuori della vagina della partner. Queste situazioni possono presentarsi quando si attendeva da tempo o si desiderava ardentemente una donna e, nel momento in cui finalmente si può condividerne la sessualità, la tensione si allenta con una scarica libidica tanto forte quanto incontrollabile.

E’ spesso riscontrabile, nei pazienti eiaculatori precoci, un coinvolgimento degli aspetti legati all’autostima e ad una visione quasi trascendentale della donna. Soprattutto sull’autostima è opportuno un lavoro specifico e costante teso ad individuare valori, strumenti, elementi che possano fortificare la personalità, per acquisire (o riacquisire) credibilità in se stessi e la consapevolezza di quali siano i personali ostacoli e limiti.

Dal punto di vista terapeutico, esistono esercizi che possono essere realizzati sia individualmente che con la partner (tra questi la cosiddetta “Tecnica Stop-Start"), capaci nel tempo di indurre la consapevolezza del proprio piacere, gestendolo a vantaggio della risposta sessuale e posponendo il momento dell’orgasmo.

 

Altri Articoli - Sessuologia e Psicologia

"Un 'altro tentativo fallito, un altro dolore da soffocare..." - Il diario della Fecondazione Assistita 1

Le emozioni di una paziente che ha vissuto la sua infertilità "sine causa" o inspiegata e tutte le terapie fatte, compresi i tanti tentativi di inseminazione intrauterina, fivet, icsi.
riprova
IV Corso Medicina della Riproduzione-Roma, 27 Maggio 2014
IV Corso Medicina della Riproduzione "Infertilità Inspiegata"

Diagnosi di infertilità: come reagisce la coppia?

Dr. Tatiana De Santis

riprova

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI