Quando i pediatri sbagliano

 
E-mail Stampa

bimbo_febbreUn bambino di sette anni durante il fine settimana aveva avuto la febbre alta e la tosse. Preoccupato, il padre ha deciso di portarlo al pronto soccorso di un ospedale, dove il pediatra di turno gli ha riscontrato una broncopolmonite. "Niente di grave", ha spiegato il medico al papà che era terrorizzato dalla diagnosi. "Il bambino ha bisogno di fare gli aerosol e una cura di antibiotici per una settimana . Mi raccomando, però, il bambino deve stare “RIGUARDATISSIMO PER DIECI GIORNI!!!!” ,cioè: niente uscite, niente correnti d’aria, niente corse, niente sudate, niente di niente per questo periodo”, ha concluso. Cosa significa "Riguardatissimo"? Neanche trent’anni fa si sarebbe mai sentito dire una sciocchezza del genere in altri paesi, in cui le idee dei medici corrono insieme all’evoluzione della scienza. Infatti, non è assolutamente vero che il fresco (non del freddo polare, ovviamente), le sudate, le correnti d'aria siano la causa delle infezioni respiratorie né che le peggiorino, né che aumentino la probabilità che persistano più a lungo. Non è vero, in altre parole, che portare all’aperto un bambino con la polmonite (o con la bronchite, o con la tonsillite, o con un semplice raffreddore) possa provocargli un peggioramento.

E’ semplicemente un pregiudizio del passato, senza alcuna prova scientifica. Certo, a un bambino con la febbre a 40 non farà piacere andare fuori. Sentirebbe freddo e preferirebbe starsene al caldo, ma, se per una ragione qualsiasi è necessario portarlo fuori, trasferirlo da un posto all’altro, lo si può fare senza alcun rischio. E non è necessario che, facendo questo, lo si copra come un palombaro. Basta vestirlo in modo che non senta freddo.

Le polmoniti, le bronchiti, le broncopolmoniti sono influenzate da altri fattori, che non hanno nulla a che fare col freddo.

  • Il primo è la presenza del germe patogeno responsabile, che dipende dal contagio ricevuto da altre persone in ambienti chiusi. La scuola e soprattutto gli asili che sono i posti più probabili dove può avvenire il contagio
  • Il secondo è la suscettibilità individuale al germe in quel dato momento, cosa in genere imprevedibile, ma che di solito è più accentuata nei bambini con tendenza alle allergie respiratorie.
  • Il terzo è l’esposizione eventuale a fattori irritanti delle vie respiratorie, come il fumo e altri inquinanti dell’aria.

 

Insomma, non ha senso cercare d’impedire ad un bambino con un'infezione respiratoria di uscire all’aria aperta, sudare, esporsi ad una corrente d’aria, o fare un bagno. Tutti divieti che limitano la sua libertà senza una ragione provata sono, essi sì, dannosi. Perché intanto gli trasmettono una visione antiquata e infondata e poi gli danno l’impressione di essere molto più vulnerabile di quanto non sia per davvero. Causando così un danno all’immagine che egli ha di sé e alla sua autostima.

 

 

Altri Articoli - Sessuologia e Psicologia

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

Diagnosi di infertilità: come reagisce la coppia?

Dr. Tatiana De Santis

riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI