Quello che lo psicologo può fare per la coppia in crisi

 
E-mail Stampa

coppia_scoppia_1Coppie che ‘scoppiano’, coppie che litigano, coppie che si separano. Divorzi, lotte e battaglie senza esclusione di colpi, dove il più delle volte i figli diventano lo strumento per offendere, reclamare, ricattare. Ma possiamo assistere anche a coppie all’interno delle quali i disagi si esprimono attraverso blocchi emotivi, sessualità repressa od ostentata: queste situazioni prendono il nome di disfunzione erettile, eiaculazione precoce negli uomini, anorgasmia o calo del desiderio nella donna. Sempre e comunque, il sesso diventa espressione di un disagio profondo, legato a ferite o cambiamenti in uno o entrambi i partner.

Innanzitutto è opportuno che sussistano nella coppia due elementi per poter iniziare un percorso di uscita dal tremendo baratro nel quale si è precipitati: la consapevolezza di avere un problema e la volontà di uscirne. Nel caso entrambi, o solo uno di questi elementi, non siano presenti o siano presenti solo in uno dei due membri della coppia, evidentemente è inutile avviare qualsiasi tipo di intervento teso a comprendere cause scatenanti e possibili contromisure. Non solo. Si rischia di esacerbare ancor di più una condizione già di per sé stessa critica.

coppia_scoppia_2Non dimentichiamoci che così come un gruppo, per quanto tale, è pur sempre fatto da singoli individui, anche una coppia, è costituita da due esseri pensanti, con proprie esperienze pregresse e percorsi di crescita, evoluzione (o involuzione). La consapevolezza di avere un problema, pertanto, è sinonimo di maturazione ed anche di onestà nei confronti di una progettualità futura con il/la proprio/a compagno/a. D’altro canto, non sempre davanti a tale consapevolezza sussiste il coraggio di una scelta come quella di ‘prendere il toro per le corna’ ed affrontare un percorso che potrebbe portare a scoprire aspetti difficili anche solo da accettare. Figuriamoci attivare un cambiamento.

Una volta che la coppia avrà raggiunto la piena acquisizione dei due elementi sopra descritti, sicuramente l’aiuto di uno psicologo potrà permettere di agire su una serie di aree che sono essenzialmente:

1) Affettività

2) Famiglia

3) Sessualità

4) Autostima

5) Comunicazione

6) Rete sociale

Possono essere previsti degli incontri tesi non solo ad analizzare ciascuno dei sei aspetti di cui sopra, ma anche a comprendere quali siano stati i passaggi fondamentali nella crescita della coppia e quali gli eventi che hanno potuto determinare i disagi che essa sta vivendo. L’approccio psicologico dovrà tendere sempre ad osservare la coppia dal punto di vista della risorsa e non del deficit/handicap, mediando ed evitando di incorrere nel rischio di uno schierarsi che porterebbe sicuramente a far sentire la persona in minoranza o in competizione durante gli incontri. Si possono prevedere anche degli incontri individuali, con ciascun partner, per comprendere non tanto ulteriori contenuti che l’uno o l’altra non comunica in situazione di coppia, ma dare una lettura il più possibile attenta ed approfondita alle dinamiche non verbali. Queste ultime assai spesso, poiché meno controllabili dal soggetto, possono offrire interessanti spunti di riflessione e di comprensione su eventuali riassestamenti da proporre nelle volte successive.

coppia_scoppia_3Lo psicologo può anche aiutarsi con schede e strumenti tesi a comprendere aspetti, per esempio, non chiaramente illustrati durante il colloquio. Ci sono, infatti, molte persone che riescono molto più positivamente e marcatamente ad esprimersi in modalità scritta che utilizzando la parola. Ed il professionista deve sempre prevedere la possibilità di sfruttare quante più risorse possibili per potersi ben interfacciare con svariati tipi di personalità.

Ricordiamoci sempre che la professione di psicologo si differenzia da quella di medico principalmente nel fatto che il disagio che la persona porta con sé è assai spesso mascherato, latente, ‘spostato’ rispetto alla sua reale causa scatenante. E che ancora nel nostro Paese non è presente una cultura del ‘problema psicologico’ che o viene approcciato farmacologicamente, risolvendo sì il sintomo ma non comprendendone i meccanismi, o ‘traducendo’ i messaggi che la nostra emotività ci invita a cogliere in disagio temporaneo e non meritevole di intervento, così come una polmonite o un’artrite.

 

Altri Articoli - Sessuologia e Psicologia

Blastocisti e PGs sempre buone tecniche?

Quanti embrioni arrivano dopo 5 giorni di coltura a blastocisti? Si calcola circa il 50% da un recente lavoro scientifico su queste tecniche con una percentuale di gravidanze cliniche del 14% per Pick-Up. I nostri risultati (Centro Biofertility 2016) senza coltura a blastocisti o PGs ci hanno mostrato un tasso di gravidanze clinico del 32% per Pick-Up
riprova

Diagnosi di infertilità: come reagisce la coppia?

Dr. Tatiana De Santis

riprova

“Sembra una stella cadente….!”

embriotransfer scritta
Prof.Claudio Manna

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. ABORTO SPONTANEO RICORRENTE: SI SCOPRE UNA CORRELAZIONE CON IL FATTORE VEGF. Il fattore di crescita dell’endotelio o VEGF è una proteina coinvolta nella formazione di ...
I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE I GRASSI SATURI DANNEGGIANO LA QUALITA' DEL LIQUIDO SEMINALE Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition, quantità ecc...
SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? SINDROME DI DOWN E CURA: PARE SIA DAVVERO POSSIBILE? Nell'uomo vi sono 23 coppie di cromosomi, tra cui due cromosomi sessuali, per un totale di...
IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA IL PERIODO DI VITA FERTILE DI UNA DONNA DIPENDE DALL’ETA’ DELLA MADRE AL MOMENTO DELLA MENOPAUSA Uno studio pubblicato su Human Reproduction da un gruppo di ricercatori guidati da Janne B...
Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Harmony test: la nuova frontiera dell'analisi prenatale Si chiama Harmony il nuovo test prenatale che si sta pian piano sostituendo alla famosa am...
LEGGE 40: DAL 2009 E’ TUTTO PIU’ LECITO. Dal maggio 2009 parte della legge 40 sulla fecondazione assistita è stata abrogata. Molti ...
Carne bianca o carne rossa? Quelle più “pallide” fanno meglio! Le recenti Linee Guida del Ministero della Salute per un’alimentazione bilanciata raccoman...
"L’uomo è ciò che mangia": da Feuerbach alla Nutrigenomica Che il cibo fosse correlato allo stato di salute è evidentissimo, ma questa ipotesi è stat...
RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE RISCHI E PREVENZIONE NELL'INFERTILITA' DA FATTORE MASCHILE L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario che coinvo...
L’ANDROPAUSA NON ESISTE MA LA QUALITA’ DEL LIQUIDO NON E’ SEMPRE LA STESSA! Un uomo, a differenza di una donna, non ha un tempo limitato per procreare ecco perché una...
Voglio un bimbo! Qual è il periodo giusto per provarci? Il periodo fertile varia da donna a donna in rapporto alla durata del ciclo mestruale ma, ...
IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! IL BISFENOLO A NEI CONTENITORI ALIMENTARI METTE KO LA FERTILITA’! Il bisfenolo A, conosciuto anche come BPA, è il composto organico più utilizzato nella pro...
 Associazione Fertilità onlus
CENTRO MEDICO BIOLOGICO TECNOMED
ASS.A.I. - ASSOCIAZIONE ANDROLOGI ITALIANI